Italy

12 maggio: il bollettino sul coronavirus di oggi con i casi nelle regioni d’Italia

Il bollettino del ministero della Salute sul coronavirus in Italia oggi, mercoledì 12 maggio 2021, con i dati della Protezione Civile sui contagi nelle regioni: ieri sono stati 6.946 i contagiati, 251 i morti e 16.503 guariti. Articolo in aggiornamento, clicca qui per aggiornare

12 maggio: il bollettino sul coronavirus di oggi

Nel dettaglio infatti la ripartizione regionale dei casi di coronavirus di oggi secondo il bollettino degli enti locali è questa:

Coronavirus Italia oggi, il bollettino dei casi in Basilicata

In Basilicata, da lunedì in zona gialla, si registrano altri 4 decessi per via di Covid-19 nelle ultime 24 ore. Lo fa sapere la task force regionale, che segnala 122 nuovi contagi a fronte di 1427 tamponi molecolari processati ieri. Nella stessa giornata risultano guarite 364 persone. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.286, di cui 5.154 in isolamento domiciliare. Sono 18.803 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria. In ulteriore calo il numero delle persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sceso a 132, di cui 10 in terapia intensiva.

12 maggio 2021, coronavirus Italia oggi: i casi nelle Marche, in Valle d’Aosta e in Alto Adige

Nell’ultima giornata nelle Marche 230 positivi rilevati su 2.602 nuove diagnosi (8,8%): 84 in provincia di Pesaro Urbino,52 in provincia di Macerata, 35 nell’Anconetano, 35 in provincia di Ascoli Piceno e 12 nel Fermano; 12 contagiati da fuori regione. Nel Percorso Screening Antigenico su 576 test, sono quindi stati riscontrati 33 casi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è infine pari al 6%. Il tutto emerge dai dati resi noti dal Servizio Sanità della Regione: nelle ultime infatti sono stati testati 5.100 tamponi: 2.602 nuove diagnosi (576 nel percorso Antigenico) e 2.498 nel percorso guariti (positivi/testati pari all’8,8%). Tra i positivi delle nuove diagnosi ci sono infine 41 soggetti con sintomi.

In Alto Adige invece nella giornata di ieri sono emersi 84 nuovi casi di Covid-19. Da inizio pandemia di coronavirus le vittime complessive sono quindi 1.168, mentre nelle ultime 24 ore non sono stati registrati decessi. Le nuove positività sono poi 73 su 997 tamponi molecolari esaminati e 11 su 5.351 test antigenici effettuati. Infine, su 214.234 persone sottoposte a tampone molecolare, 47.675 sono risultate positive. Le persone trovate positive ad un test antigenico sono infine 25.857. Stabili infatti i ricoveri: 26 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 6 quelli in terapia intensiva e 20 quelli nelle strutture private convenzionate.

Infine ci sono due decessi di pazienti positivi al Covid-19 in 24 ore e 23 nuovi contagiati su 156 tamponi effettuati in Valle d’Aosta. È quanto emerge dal Bollettino di aggiornamento dell’emergenza Covid-19 diffuso dalla Regione, sulla base dei dati dell’Usl. Nella regione il numero complessivo delle vittime dall’inizio della pandemia sale a 466. I contagiati scendono a 513, 21 in meno di ieri. Continua a ridursi il numero di ricoveri: sono attualmente 26 di cui 7 in terapia intensiva, contro i 31 di ieri.

12 maggio 2021: il bollettino sul coronavirus oggi in Veneto, Puglia e Toscana

Sono poi 493 i nuovi positivi al coronavirus trovati in Veneto nelle ultime 24 ore, l’1% dei tamponi effettuati. Si tratta dell’incidenza più bassa mai registrata, ha precisato il governatore Luca Zaia illustrando i dati quotidiani. I deceduti delle ultime 24 ore sono 18 mentre si conferma il calo del totale dei ricoveri. I ricoverati negli ospedali sono quindi 1.117, 979 in area non critica (-31) e 138 (-10) in terapia intensiva.

Oggi in Puglia sono invece stati registrati 10932 test per l’infezione da Covid-19 e sono stati registrati 615 casi positivi: 209 in provincia di Bari, 45 in provincia di Brindisi, 79 nella provincia Bat, 37 in provincia di Foggia, 105 in provincia di Lecce, 130 in provincia di Taranto, 7 casi di residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati registrati 36 decessi: 22 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 1 in provincia Bat, 4 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 2.344.907 test. 196.496 sono i pazienti guariti. 41.549 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 244.233.

Infine, i nuovi casi di Covid-19 registrati in Toscana sono 495 su 23.190 test di cui 13.726 tamponi molecolari e 9.464 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è infatti il 2,13 per cento (6,7 per cento sulle prime diagnosi). Sono invece 7.424 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 6,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 15.916, -3,3% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.202 (61 in meno rispetto a ieri), di cui 188 in terapia intensiva (7 in meno). Oggi si registrano 38 nuovi decessi: 23 uomini e 15 donne con un’età media di 80,4 anni.

Il turismo dei vaccini a San Marino

Intanto San Marino parte con il turismo dei vaccini. Il governo ha approvato un apposito regolamento per il  “turismo vaccinale”. Il piano prevede 50 euro per la doppia dose, a partire dal 17 maggio con prenotazione alberghiera 7 giorni prima del soggiorno sul Titano. Che dovrà essere di almeno tre notti per due volte in 21 giorni. Il turismo vaccinale è aperto a tutti, tranne che agli italiani perché con Roma ancora non c’è un accordo specifico. Il pacchetto, vaccino più hotel, prevede infatti l’iniezione del vaccino russo Sputnik, non riconosciuto dall’Ema.

Nel frattempo però sono 24.845.951 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 90,6 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 27.429.090 (17.834.310 Pfizer/BioNTech, 6.668.880 di AstraZeneca, 2.583.100 di Moderna e 342.800 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 7.696.473 il totale delle persone vaccinate a cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino.  La somministrazione ha riguardato 14.004.869 donne e 10.841.082 uomini.

Le regioni e i parametri della zona rossa

Nel dettaglio poi le dosi sono state somministrate a 6.661.105 over 80, 4.717.587 soggetti fragili o caregiver 3.338.627 operatori sanitari, 929.626 unità di personale non sanitario impiegato in strutture sanitarie e in attività lavorativa a rischio, 675.204 ospiti di strutture residenziali, 3.864.513 nella fascia di età compresa tra 70 e 79 anni, 2.266.472 nella fascia di età compresa tra 60 e 69 anni, 1.277.833 personale scolastico, 374.071 nel comparto Difesa e 740.913 altre categorie. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate la Lombardia con 4.304.135 (il 94,3 per cento delle dosi ricevute), il Lazio con 2.385.679 (l’87,5 per cento) e la Campania 2.224.641 (il 91,4 per cento).

Intanto le Regioni chiedono di stabilire un numero minimo di tamponi da effettuare, proporzionato ai 4 livelli di rischio legati all’incidenza, che corrispondono ad altrettanti colori. In zona rossa, che scatterebbe con oltre 250 casi Covid su 100mila abitanti, andrebbe invece effettuato un minimo di 500 tamponi. Nella zona arancione, tra i 150 e i 249 casi, il minimo è infine 250. In zona gialla, tra i 50 e 149 casi, se ne effettuano almeno 150. In bianca, fino a 49 a casi, almeno 100. Il governo – si apprende dai governatori – avrebbe quindi manifestato “apertura” sulla proposta, che dovrà trovare risposta concreta nei prossimi giorni.

I dati sul coronavirus di ieri, 11 maggio 2021: il bollettino in Pdf

Ieri invece sono stati 6.946 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il giorno prima erano stati 5.080. Ieri c’erano 251 le vittime in un giorno, in aumento rispetto alle 198 del giorno prima. Erano invece 286.428 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia. Il giorno prima i test erano stati 130.000. Il tasso di positività era del 2,4%, in calo di un punto e mezzo rispetto al 3,9% del giorno prima.

Il bollettino sul coronavirus dell’11 maggio in pdf per il download

I pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia ieri erano 2.056, in calo di 102 unità rispetto al giorno prima nel saldo quotidiano tra entrate e uscite. Nei reparti ordinari erano invece ricoverate 14.937 persone (490 meno di ieri). In totale i casi dall’inizio dell’epidemia erano 4.123.230, i morti 123.282. I dimessi ed i guariti invece avevano raggiunto quota 3.636.089, con un aumento di 16.503 unità nelle ultime 24 ore. Gli attualmente positivi erano 363.859, in calo di 9.811 rispetto a ieri. infine, le regioni con il maggior numero di casi erano Campania (1109), Sicilia (894) e Lombardia (788). Poi seguivano Puglia (+684), Lazio (+635) e Piemonte (+529).

Leggi anche:

Football news:

Bastian Schweinsteiger: è stato sollevato non solo per 3 punti, ma anche per la partita tedesca
Nunu Gomes: la Germania ha giocato più forte e più intelligente del Portogallo. I problemi sono stati dal primo minuto
Ronaldo ha segnato un gol con un calcio di punizione in una partita contro la Germania
Gozens ha partecipato a 4 gol in porta del Portogallo. È tempo di ricordare la storia della maglietta di Ronaldo
La Francia è in testa nel Gruppo F dopo due turni, Germania e Portogallo sono dietro di un punto
Gozens ha preso parte a tutte e 4 le palle della Germania in porta del Portogallo. Sul suo conto gol e assist
Havertz è il giocatore più giovane della Germania, segnando L'Euro. Ha 22 anni e 8 giorni