logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo logo
star Bookmark: Tag Tag Tag Tag Tag
Italy

60° anniversario del Centro San Salvatore di Chiavari

60° anniversario del Centro San Salvatore di Chiavari

L’Opera Diocesana Madonna dei Bambini Villaggio del Ragazzo, in collaborazione con l’Ufficio Sport della Diocesi di Chiavari, ha organizzato Villaggio Four Games

Una giornata di sport che, venerdì 14 febbraio 2020 presso il Centro San Salvatore di Cogorno, ha visto gareggiare in diverse discipline (calcio, tennistavolo, pallavolo, calcio balilla, dodgeball e atletica) gli studenti del Villaggio del Ragazzo Centro San Salvatore di Cogorno, del CFP Spinelli di Genova, dell’Accademia del Turismo di Lavagna e del Liceo Scientifico Sportivo “Gianelli Campus” di Chiavari.

«Quando parliamo di educazione intendiamo promuovere un processo di crescita nel quale un ragazzo apprende gradualmente a diventare padrone di sé, con quanto ne consegue in termini di responsabilità, relazioni, impegno, libertà, affettività» dichiara don Paolo Zanandreis dell’Ufficio Sport della Diocesi di Chiavari. «Lo sport non è solo un semplice passatempo, un’attività ristoratrice, ma è anche un mezzo di crescita, e una gran parte dei pedagoghi considera lo sport un’attività educativa per eccellenza, che permette di raggiungere la maturità con leggerezza e piacere. Lo sport è avvincente anche perché ci fa gioire, esultare o rattristare insieme agli altri. È un collante che unisce i popoli, lo sport va a cercare la paura per dominarla, la fatica per trionfare, la difficoltà per vincerla.»

«Questa manifestazione raggruppa, in una sola mattinata di giochi, un insieme di tornei di differenti sport (calcio, tennistavolo, pallavolo, calcio balilla, dodgeball e atletica) presso i diversi spazi sportivi attrezzati del Centro San Salvatore. Abbiamo scelto di ospitare così tante discipline per permettere davvero a tutti i ragazzi di partecipare. Gestire un evento con circa quattrocento ragazzi partecipanti ha richiesto un notevole impegno da parte di tutti» spiega Davide Fronzoli, docente della Formazione Professionale del Villaggio del Ragazzo e responsabile organizzativo di Villaggio Four Games, «ma è uno sforzo fatto volentieri, perché la riuscita della giornata ripaga dell’impegno e rivela ancora una volta quanto davvero lo sport sia importante per il suo potenziale aggregativo ed educativo.»

Dichiara prete Rinaldo Rocca, presidente del Villaggio del Ragazzo:

«Villaggio Four Games, ovvero quattro strutture educative del Villaggio che si incontrano attraverso lo sport, vuole essere un primo bel momento in occasione del centenario della nascita di don Nando Negri. È proprio pensando a lui che queste cose si organizzano volentieri: don Nando desiderava che il Centro San Salvatore fosse sempre brulicante di ragazzi. Più si va avanti nell’età e più è importante il lavoro educativo, e in esso il valore dello sport come mezzo di autentica educazione è centrale.»

Durante la premiazione finale, alla quale, oltre ai dirigenti dei diversi istituti (Daniela Loero – Gianelli Campus, Chiara Rosatelli – Accademia del Turismo, Nicola Visconti – Villaggio del Ragazzo) hanno partecipato anche l’amministratore delegato del Villaggio del Ragazzo Giovanna Tiscornia, il vescovo di Chiavari Alberto Tanasini, il sindaco di Chiavari Marco Di Capua e il sindaco di Lavagna Gian Alberto Mangiante, monsignor Tanasini, ha così concluso rivolgendosi ai partecipanti:

«Grazie a tutti per questa bellissima festa: l’evento di oggi non è stato soltanto una competizione ma una vera festa, piena del vostro entusiasmo e della vostra preparazione. Sono contento che in questo modo abbiate mostrato davvero quello che vale l’impegno educativo del Villaggio in tutte le sue componenti. Vi auguro di continuare così e che quella di quest’anno sia la prima di molte altre edizioni di questa festa.»

Themes
ICO