This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

A Rovereto torna il “Natale di luce”, la 0464 srl vince il bando per i Mercatini e punta sull'arte: “Attività all'aperto per ridurre rischio contagio”

ROVERETO. I primi freddi sono già arrivati e ormai si avvicina anche il Natale, e con lui gli immancabili Mercatini: a Rovereto ad aggiudicarsi il bando da 150mila euro per l'organizzazione del Natale 2021 davanti alle proposte del Consorzio Rovereto in Centro e di Agostino Carollo, è stata la 0464 srl di Daniela Caresia e Patrizia Andreatta. Dopo il 2019 quindi, nella Città della quercia tornerà il “Natale di Luce”, quest'anno con un'attenzione particolare alla dimensione artistica.

“Nostro malgrado abbiamo dovuto chiudere la cooperativa e aprire una 'normale' srl – spiega Caresia – visto che con l'arrivo del Covid-19 è stato impossibile per lunghi periodi svolgere alcuna attività”. Cambia la forma insomma, ma la sostanza rimane la stessa con il team che già aveva 'addobbatoRovereto per le festività di due anni fa.

“Purtroppo abbiamo poco tempo – continua Caresia – avevamo comunque già ultimato il progetto mesi fa, consapevoli che quest'anno il bando sarebbe partito tardi. Il problema principale sono le tempistiche tecniche relative all'organizzazione, noi poi siamo pronte a lavorare giorno e notte”. Insomma, il progetto è già stato scritto e ora la sfida è riuscire a metterlo in pratica nei tempi previsti, circa 4 settimane.

“Il titolo sarà sempre 'Natale di Luce' – assicura la 0464 – ma con un'attenzione particolare quest'anno per il concetto di bellezza e la dimensione artistica”. All'interno del Mercatino verrà quindi messa in evidenza proprio l'arte, con esposizioni e mostre rigorosamente all'aperto. “La nostra idea è stato di limitare le attività al chiuso – ribadisce infatti Caresia – per ridurre al minimo il rischio contagio, anche per quanto riguarda tutte le proposte che verranno realizzate per i più piccoli”.

Al momento non è ancora chiaro quante saranno le casette nelle vie della Città della quercia: “Abbiamo già iniziato a muoverci in agosto – conclude Caresia – quando gli espositori arrivati nel 2019 ci avevano dato la loro disponibilità ma ora, a distanza di così poco tempo, non sarà scontato ottenere delle conferme. In ogni caso stiamo continuando a lavorare e ci ha fatto piacere ricevere molte chiamate da chi aveva partecipato due anni fa ai Mercatini e che si è detto contento di poter far parte di un altro Natale di Luce”.