Italy

Ai rider gli stessi diritti dei dipendenti: la proposta del Parlamento europeo

Lavoro

La risoluzione di Strasburgo riguarda tutti i lavoratori delle piattaforme digitali: per gli autonomi salari più alti, disoccupazione e assicurazione sanitaria

Salari più alti, ma anche diritto alla disoccupazione, all'assicurazione sanitaria e contro gli infortuni, e alla contrattazione collettiva. Più in generale, i lavoratori delle piattaforme digitali, come i rider, devono avere la la stessa protezione e remunerazione dei dipendenti tradizionali. È quanto chiede il Parlamento europeo in una risoluzione votata a larga maggioranza. Il testo passerà ora nelle mani della Commissione Ue perché la trasformi in una proposta di legge. Bruxelles ha già annunciato un'iniziativa in tal senso entro la fine dell'anno. 

No ai falsi autonomi 

"I lavoratori delle piattaforme digitali sono spesso erroneamente classificati come lavoratori autonomi, privandoli dell'accesso alla protezione sociale e ad altri diritti del lavoro", afferma il Parlamento in una nota. "Per affrontare questa mancanza di certezza giuridica - si legge nella nota - il Parlamento propone un'inversione dell'onere della prova: dovrebbero essere i datori di lavoro a dimostrare che non c'è un rapporto di lavoro, piuttosto che viceversa". Nel testo, l'Eurocamera chiarisce anche di non volere cancellare del tutto il lavoro autonomo nel settore, accogliendo, per esempio, le richieste di alcune organizzazioni di rider che in Spagna si sono opposti a limitazioni di legge in tal senso, ritenendole controproducenti per chi ha trovato nelle piattaforme digitali una sorta di secondo lavoro. 

Diritti come i dipendenti

Ecco perché la risoluzione non si limita a contrastare il fenomeno dei falsi autonomi, ma chiede più garanzie per tutti, a prescindere dalla forma di contratto: la risoluzione, scrive sempre Strasburgo, "chiede un quadro europeo per garantire che le persone che lavorano per le piattaforme digitali abbiano lo stesso livello di protezione sociale dei lavoratori tradizionali della stessa categoria. Questo include i contributi di sicurezza sociale, la responsabilità per la salute e la sicurezza e il diritto alla contrattazione collettiva".

Un ambiente di lavoro sicuro e sano

Mentre riconoscono le opportunità per la creazione di posti di lavoro e l'aumento della scelta, che il lavoro su piattaforma ha portato, i deputati sono preoccupati per le cattive condizioni di lavoro spesso affrontate da questi lavoratori. Dato che i lavoratori delle piattaforme sono spesso soggetti a maggiori rischi per la salute e la sicurezza, come incidenti stradali o lesioni causate da macchinari, dovrebbero essere dotati di adeguati dispositivi di protezione personale. Quelli attivi nei servizi di trasporto e consegna dovrebbero avere un'assicurazione contro gli infortuni garantita, dicono i deputati.

Algoritmi trasparenti

Il Parlamento vuole inoltre che gli algoritmi che regolano le funzioni come l'assegnazione dei compiti, le valutazioni, i prezzi e le procedure di disattivazione siano trasparenti, non discriminatori ed etici. I lavoratori dovrebbero avere la possibilità di contestare le decisioni prese dagli algoritmi e dovrebbe sempre esserci una supervisione umana del processo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Football news:

Sandro Wagner: Messi non meritava il pallone D'Oro. Chiellini è il favorito, seguito da Levandowski
Gary Neville: Le Stelle del Manchester United non arano come De Bruyne, Manet, Bernardo e Firmino. Mancano di questa etica lavorativa
Salah si è trasformato in messi. L'ex attaccante della Nazionale inglese Gary Lineker ha parlato Dell'attaccante del Liverpool Mohamed Salah
Chiediamo di punire coloro che accusano ingiustamente Glick di razzismo nella partita contro L'Inghilterra. La Federcalcio polacca si rivolge alla FIFA
Il centrocampista di Milano Rebic ha subito un infortunio muscolare nella partita contro Verona
Il bilancio di Newcastle per l'inverno - 50 milioni di sterline, anche se il club ha il diritto di spendere 190 milioni, senza violare la FFP
Il Chelsea non ha firmato Donnarumma in estate, perché vede mehndi come portiere per anni