Italy

Al liceo Volta di Torino la protesta dei prof. contro da Dad

Torino, 30 nov. (askanews) – “O la scuola o la vita: un’ alternativa indegna di un paese civile” si legge in uno dei cartelli davanti al liceo scientifico Alessandro Volta di Torino. Qui non sono solo gli studenti a protestare contro la didattica a distanza. Il professor Sorella, che insegna Storia e Filosofia, da venerdì scorso fa lezione seduto sui gradini della scuola chiusa, con il pc per collegarsi ai ragazzi appoggiato su una sedia rossa.

Dopo il collegamento con la IV C, a cui via mail aveva preannunciato la sua iniziativa, ha spiegato le ragioni della sua protesta: “C’è uno scollamento tra la dimensione retorica dell’affermazione priorità alla scuola, il dire ‘dobbiamo riportare gli studenti a scuola’ e l’assenza di politiche che si stanno attuando”.

Anche altri professori della scuola hanno aderito e si collegheranno con i loro allievi con le stesse modalità. Chiedono chiarimenti a governo, Regione e Comune: “Io mi attendo che la Regione Piemonte e il governo nazionale rispondano a queste quattro domande: la prima che cosa intendono fare per risolvere la questione dei trasporti. La seconda come si intende procedere sul collegamento tra medicina scolastica e medicina territoriale, poi c’è la questione dei tamponi e dello screening di massa rapidi e infine il completamento degli organici”.

Per il professore il diritto all’istruzione è un concetto chiaro. “Credo che come corpo docenti bisogna assumere una posizione netta sul fatto che attualmente tra l’affermazione priorità alla scuola e ciò che concretamente si sta facendo c’è una differenza abissale. Dal mio punto di vista personale ogni silenzio in questo momento è complice”.

© Riproduzione riservata

Leggi anche

Maradona, il medico indagato si difende: fatto più del possibile

Video

Roma, 30 nov. (askanews) - Mentre il mondo del calcio continua a ricordare sul campo Diego Armando Maradona, da Messi con il Barcellona in cerchio attorno alla maglia numero 10,…

“L’Isola delle Rose”, Elio Germano crea il suo Stato indipendente

Video

Roma (askanews) - E' un film geniale, divertente, sorprendentemente tratto da una storia vera "L'isola delle Rose", diretto da Sydney Sibilia, dal 9 dicembre su Netflix. Il film è basato…

#Graziebalconi, l’omaggio di Spotify all’Italia dei balconi

Video

Roma, 30 nov. (askanews) - Dall'Inno di Mameli a Va pensiero, da Azzurro a Il cielo è sempre più blu, da Roma Capoccia a Napule è. Sono solo alcune delle…

Da Psaki a Bedingfield: tutte donne alla comunicazione per Biden

Video

Milano, 30 nov. (askanews) - L'amministrazione a guida Biden sta prendendo forma, un nome dopo l'altro. L'ultima squadra annunciata dal presidente eletto degli Stati Uniti, alle prese con una frattura…

Football news:

Marcel sta considerando la nomina di Valverde. L'ex allenatore del Barça non vuole andare in un club che non rivendica i titoli
Kuman su 2:0 con Elche: barca è fortunato ad avere Ter Stegen
Flic su 4:0 con Schalke: dopo 2 sconfitte del Bayern è stato importante restituire la stabilità
Ian Wright: Bruno ha deciso. E hanno detto che non segna nelle grandi partite
Sulscher su 3:2 Con Liverpool: era sicuro che brunu avrebbe segnato con un calcio di punizione. Ieri li ha battuti 45 minuti dopo l'allenamento
Klopp su 2:3 con il Manchester United: Liverpool è molto ansioso di vincere. Possiamo estrarre qualcosa da questo gioco
Bruno dopo 3-2 con il Liverpool: giocare per il Manchester United in APPL è un sogno