Italy

Alluvione in Germania, l’impressionante ripresa aerea sul fiume Inde: “Deviato nel 2005 per la miniera. Oggi si è ripreso il suo corso”

Sono molti i tweet che mostrano la devastazione provocata dall’acqua del piccolo fiume Inde, che scorre per una cinquantina di chilometri tra Belgio e Germania. Dopo le violente precipitazioni delle scorse ore, il fiume, deviato anni fa per favorire l’attività estrattiva di carbone, è esondato, sommergendo l’ara della miniera. In rete sono molti i commenti che sottolineano le storture dell’azione dell’uomo: “Qualcuno aveva creato un ruscello per il carbone. Apparentemente all’acqua non interessa”. E, ancora: “Nel 2005 l’Inde è stato deviato per la miniera a cielo aperto. La natura si cura da sola. Fine della storia, niente da aggiungere”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Alluvioni in Germania, la cancelliera Angela Merkel: “Il mio pensiero va a tutti quelli che hanno perso i loro cari”

next

Football news:

Rafael Nadal: sostengo Benzema nella lotta per il pallone D'Oro. Ammiro lui e la sua professionalità
Rio Ferdinand: il Manchester United ha problemi di autodeterminazione. La nostra squadra ha perso City 1-6, ma avevamo un'identità
Cruyff, Maradona, i fantasmi D'Italia e il bar della Bundesliga sono nelle strade di Barcellona. Come è bello imbattersi nel calcio nella vita normale
Una prostituta ha derubato un giocatore del PSG nella sua auto, fermato al semaforo
Presidente bavarese su Kimmich: sosteniamo la vaccinazione, ma è facoltativa. Questa è la scelta di tutti
L'ex arbitro Gallagher sul giallo Ronaldo che calcia la palla a inguine Jones: la decisione giusta. Cristiano ha salvato da rimuovere che la palla era lì
Luca Hernandez è fuggito in prigione a causa di un caso di aggressione a sua moglie. Gli è stato assegnato un periodo di prova di 4 anni e una multa di 96 mila euro