La classe di Amici si è ormai formata e i nuovi allievi adesso concorrono a mantenere il loro banco all’interno del talent show. Ma c’è anche chi non ce l’ha fatta nel corso dell’ultima puntata andata in onda e tra questi c’è Nunzio. Al ballerino, infatti, è stata data la possibilità da parte di Raimondo Todaro, sua vecchia conoscenza, di accedere alla classe per una settimana per poi andare nuovamente al ballottaggio con Mattia. Peccato però che è stato quest’ultimo a conquistarsi un posto nella scuola di Amici. Nunzio nelle ultime ore è così intervenuto sui social e davanti i suoi followers ha commentato la sua eliminazione dal talent show.

Il ballerino non è stato molto clemente nei confronti del suo ex professore di ballo. A detta dell’ex allievo, infatti, tra lui e Raimondo Todaro in passato le cose non si chiusero così tanto serenamente, lasciando nell’animo professionista un po’ di risentimento. “L’avventura di Amici è stata breve ma intensa. Io non sapevo che tra i banchi ci fosse il signor Raimondo Todaro. Sono venuto a saperlo 5 giorni prima della prima puntata[…]. Volevo tornare a casa, perché sapevo che non avrebbe giudicato in base al ballo, ma come ripicca nei confronti di un bambino di 13 anni. Sono andato via dalla sua scuola di ballo a 13 anni”, ha raccontato Nunzio. Secondo il ballerino, infatti, quella del professore non è stata altro che una vendetta dopo il suo abbandono tanti anni fa dalla sua scuola di danza.

“Non dirò il tipo di persona che è, perché lo ha rivelato da solo davanti a tutta Italia. Si è vendicato di un bambino di 13 anni negandogli un’opportunità“, ha poi concluso Nunzio nel corso della sua diretta. Insomma, l’ex allievo della scuola di Amici non si è proprio trattenuto e ha dato sfogo a tutti i suoi pensieri. Raimondo Todaro sceglierà la strada del silenzio o replicherà all’ex concorrente? Vedremo.

LEGGI ANCHE: “Amici”, nella nuova puntata si forma la classe e c’è già la prima sospensione