Italy

Andiamo a cena in Solferino Alta

La Milano del cibo è sempre più a zone: e se siamo abituati ad andare in via Melzo per trovare proposte variegate che ci conquistano ad ogni ora del giorno e della notte, l’ultimo anno ci ha fatto scoprire Napa, percorso gourmet sulle sponde del Naviglio Pavese, tra ristoranti gastronomici, dehors verdi e cantine urbane.

Ma la nuova strada del cibo dell’autunno milanese è Solferino alta, dove trovano spazio i locali che affacciano le loro vetrine nel tratto di strada compreso fra via Moscova e i Bastioni di Porta Nuova più le due “diramazioni” di via Marsala e via Castelfidardo. Questa parte di via Solferino – a lungo meno considerata come luogo di socialità collettiva – si è profondamente trasformata negli ultimi anni e oggi assume una nuova identità grazie a un’associazione spontanea di locali che hanno costituito Solferino Alta – Fooding &Lifestyle in un’ottica di vicinato: ciascuno continuerà a lavorare per attrarre i propri clienti, ma con la volontà di collaborare per valorizzare sempre di più l’identità del quartiere come un’alternativa nuova per i milanesi. Per questo, è prevista anche l’organizzazione di una serie di eventi pomeridiani e serali con lo scopo di affermare il quartiere anche come punto di attrazione culturale ed artistico.

L’aria cosmopolita che si respira oggi a Solferino Alta richiama un po’ le origini di questa strada, che fu creata dopo il 1860 per mettere in collegamento il quartiere di Brera (allora propaggine del centro di Milano) dalla chiesa di San Marco ai Bastioni di Porta Garibaldi, quindi vicino all’allora costruenda Stazione Centrale di Milano (dove oggi è piazza della Repubblica) che rappresentava il “modernissimo” collegamento ferroviario di Milano con le principali città italiane ed estere. Nella seconda metà dell’800 i viaggiatori che arrivavano a Milano in treno – aristocratici, industriali e visitatori stranieri – dovevano per forza passare da qui. E infatti la parte alta di via Solferino era una vetrina dell’hi-tech dell’epoca: la fabbrica di auto Carrozzeria Lombarda Automobili e Vetture, il costruttore di macchine fotografiche Ganzini Namias (le macchine Alba), gli stabilimenti della farmaceutica Carlo Erba e una miriade di artigiani e aziende minori a traino di quelle produzioni. Questo portava una gran folla di visitatori e di uomini d’affari.

Oggi a portare qui i gourmet sono tante insegne che hanno costruito negli anni l’identità enogastronomica del luogo, che spazia dalle proposte più tradizionali alle ispirazioni  creative, che riportano alla cucina milanese e alle sue più recenti contaminazioni dal mondo.
Quale scegliere? A seconda del momento, dell’inclinazione e della compagnia.

Una torrefazione-boutique dedicata agli Specialty Coffees dove i clienti possono degustare una selezione dei migliori caffè del mondo e vivere un’esperienza unica che combina l’ambiente di una torrefazione artigianale milanese con la storia che sta dietro ad ogni singolo chicco e produttore.

Stile informale e tranquillità. Musica giusta e favolosi drink, in uno spazio esterno molto particolare e di grande atmosfera. Ma anche colazione e pranzo, con piatti gourmet. Terrazza riscaldata e locale climatizzato, per stare bene in ogni stagione dell’anno. Arredi contemporanei con foto d’autore alle pareti.

Un ristorante di cucina tradizionale come quelli di una volta, dove il cuoco era chiamato cuoco e potevi ordinare cose semplici senza imbarazzo. Un luogo caldo e accogliente, dove si possono assaggiare piatti semplici e genuini in una atmosfera familiare.

Un ottimo sushi a Milano in un ambiente esclusivo ed accogliente. Gli chef del locale sono pronti ad offrire a ogni cliente un percorso degustativo su misura, tagliato sulle preferenze di ciascuno per una esperienza indimenticabile.

L’ambasciata della civiltà e della cucina salentina a Milano, con mare e campagna come veri protagonisti. Un angolo di Salento, dove vivere emozioni profonde, respirare il profumo del mare e gustare i prodotti di questa terra così generosa.

“N’ata” vuol dire “un’altra”, in dialetto campano. Un’altra tipologia di pizza, un’altra ricetta, un’altra forma. Questo locale non è solo una pizzeria, ma un progetto gastronomico che unisce la maestria della tradizione partenopea all’inventiva dello chef che trasforma ogni pizza in un’esperienza unica per sapori, forme e profumi.

Un cocktail and wine bar dove iniziare e proseguire la serata come i London swinging cafè – musica e clientela di tutti i generi. Grandi cocktail, ampia scelta di etichette, birre da tutto il mondo soprattutto la gentilezza e la disponibilità del personale che fa di tutto per mettere i clienti a proprio agio.

Rangoli è il più famoso ristorante di cucina indiana a Milano, fondato nel 1997 per far conoscere a tutti gli italiani l’antica cucina Mughlai di tradizione indo-persiana. Rangoli propone ricette indiane reinterpretate secondo l’evoluzione dei gusti e preparate rispettando il criterio della stagionalità e l’utilizzo di una materia prima eccellente.

Cucina lombarda di tradizione e di altissimo livello. Carta dei vini raffinata, con una scelta di etichette prestigiose. Il Solferino, nato nel 1909, si presenta con un’immagine rinnovata, pur mantenendo le sue caratteristiche storiche. Il menù resta fedele alle tradizioni gastronomiche milanesi, pur non disdegnando diversi richiami alle altre regioni d’Italia.

Il tempio del Martini Cocktail e delle sue rivisitazioni. Drink di qualità e tartine gourmet. Un cocktail bar intimo ed accogliente, dove bere un drink e socializzare – appoggiati al bancone – in una magica atmosfera anni 80 fra neon rosa e musica retrowave.

Lo spazio ideale per chi vuol farsi conoscere, comunicare e vendere utilizzando un moderno strumento di mercato, sfruttando una location di prestigio e l’esperienza di un retailer in grado di fornire servizi mirati. Temporary in Solferino si rivolge alle aziende che vogliono far conoscere il loro business.

Un ristorante di cucina tipica campana e pugliese, dove l’unica regola è l’amore per la tradizione e il rispetto per gli ingredienti e le materie prime. Questo per offrire ai clienti un’esperienza ricca di sapori di mare e di terra, che unisce il meglio di due tradizioni conosciute e apprezzate in tutto il mondo. Tutte le proposte nascono dalla ricerca attenta di una materia prima di grande qualità grazie anche alla selezione diretta, senza intermediari.

Zazà è il punto di riferimento per il Ramen in Italia, un luogo dove i tradizionali piatti giapponesi sono arricchiti con ingredienti mediterranei e con una grande attenzione alle materie prime.

Football news:

L'ala di Porto Luis Diaz è Interessante per Chelsea, Bayern, Real Madrid, Newcastle. Il centrocampista del porto Luis Diaz Marulanda ha attirato l'attenzione dei migliori club europei
Cristiano Ronaldo: il mio ruolo nella squadra è segnare gol e aiutare con l'esperienza. Mi piace rendere felici le persone
Arteta Pro 3:1 con Aston Villa: soddisfatto di come L'Arsenal ha dominato. È così che dobbiamo giocare
Ole-Gunnar Sulscher: Mi piace allenarmi al Manchester United e vivere
Patrice Evra: voglio capire da dove vengono i razzisti. Non sono nati. Forse queste persone sono traumatizzate
La partita di Saint-Etienne a causa dei tifosi protestanti è iniziata un'ora più tardi. La partita dell'undicesimo turno di campionato 1 di St. Etienne-Angers è iniziata un'ora dopo l'orario previsto
Рим Папасы Франциск Мессиге қолтаңбасы бар ПСЖ футболкасы үшін алғыс айтты