This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Arcieri Bosco delle Querce, ottavo porto di squadra alla Coppa Italia dei centri giovanili

Torna in questo 2021 la gara nazionale più importante per i giovani atleti del tiro con l’arco italiano. Dopo la cancellazione dell’edizione 2020, quest’anno i sedici migliori Centri giovanili italiani hanno potuto disputare a Castelfranco Emilia la Coppa Italia a loro destinata. Sicuramente un’edizione in veste ridotta dato che la caratteristica di questa gara è soprattutto la presenza di un tifo rumoroso e costante dei partecipanti e del pubblico che, in questo caso, non ha potuto esprimersi al meglio.

Sette gli atleti partecipanti per ogni società ammessa: 6 che hanno preso parte alle 30 frecce di qualifica di sabato 04 e una riserva pronta a gareggiare negli scontri di domenica 05 dicembre.

arcieri-bosco-delle-querce-coppa-italia2

Anche il Bosco delle Querce ha potuto prendere parte a questa manifestazione che esalta sì i risultati numerici individuali ma, soprattutto, dà rilevanza all’unione della squadra, alla collaborazione e alla complicità tra gli atleti.

Durante la fase di qualifica la società biancoblu ha schierato gli junior Camilla Bergna, seconda nella sua classe ed Emanuele Parinetti, quinto; poi ben quattro ragazzi tra maschile e femminile si sono battuti freccia dopo freccia. William Sioli è primo in classifica, Sabrina Sala quarta, Michela Parinetti nona e Greta Ormenese undicesima. Martina Spinelli è stata scelta invece come riserva per gli scontri.

arcieri-bosco-delle-querce-coppa-italia3

La somma di tutti i punteggi ottenuti ha definito la griglia degli scontri diretti. Nel girone D il Bosco delle Querce ha affrontato tre sfide vincendone una, ottenendo il secondo posto e il permesso di accedere al secondo turno fra le 8 migliori società in gara.

Purtroppo nella seconda fase la squadra non è riuscita ad aggiudicarsi nessuno scontro e il suo cammino verso le semifinali si è interrotto.

Ma il grande spirito di gruppo che lega tutti gli atleti e i tecnici ha permesso di chiudere la classifica finale all’ottavo posto, risultato di tutto rispetto che premia l’impegno che tecnici dirigenti e genitori mettono costantemente nella crescita dei giovani atleti amanti di questa disciplina.

arcieri-bosco-delle-querce-coppa-italia5

È un grande orgoglio per il Bosco delle Querce presentare in un’occasione così importante ragazzi che condividono con impegno e sacrificio la loro passione per il tiro con l’arco.

Intanto a Cassano d’Adda sei atleti hanno gareggiato anche questa domenica.

Un plauso particolare va poi ai genitori che a causa delle normative covid 19 non hanno potuto assistere alla gare, se non in piccoli gruppi, rimanendo all’esterno del palazzetto con una temperatura certamente non mite.

arcieri-bosco-delle-querce-coppa-italia4

I senior Massimo Prandini e Mark Mikhaylovsky si classificano nono e decimo; Tanya Giada Giaccheri è medaglia di bronzo, Chiara Pavone quarta e Michela Malugani quinta. Oro di squadra per loro.

Beatrice Prandini è medaglia d’oro nelle junior.

Ancora una gara attende la società domenica prossima a Gerenzano, prima di un meritato periodo di riposo dalle competizioni.