Italy

Atalanta beffata in extremis: il PSG pareggia al 90′ e vince al 93′ (2-1)

Toloi anticipa Sarabia (Foto ANSA)

LISBONA – Incredibile beffa per l’Atalanta. Ha bloccato un Psg non in gran serata, ma ha subito il gol del pareggio da Marquinhos al 90′ e quello della sconfitta da Choupo-Mouting al 93′. Peccato. La squadra del Gasp ha sfiorato un’autentica impresa. Nelle prime fasi si e’ vista più l’Atalanta, che e’ infatti andata in vantaggio con Pasalic, mentre il Psg ha mostrato solo l’arte pedatoria di Neymar che non ha tuttavia trovato il gol. La squadra di Gasperini ha concesso solo qualche contropiede all’asso brasiliano, ma ha prevalentemente assunto l’iniziativa e il suo vantaggio e’ sembrato meritato. La partita è andata avanti sullo stesso spartito del primo tempo. Pericoli sui due fronti.

La partita non è stata eccezionale, diciamo più lotta che tecnica. I nerazzurri, poi in dieci, hanno lottato con grande impegno: una serata memorabile. Tutti sugli scudi. Ma il finale ha promosso il Psg. Il miracolo non è quindi avvenuto. La “piccola Atalanta” e’ stata eliminata dal magno Psg, lasciando Champions League. E’ un fatto storico per il nostro calcio che la Dea sia arrivata fra le migliori d’Europa: il club lombardo ha toccato cosi’ il punto piu’ alto della sua storia. Per i parigini sarebbe stata una ignominia, uscire di scena. L’impegno e la bravura di Gasperini sono arrivati fino a Lisbona. Poi, in questa sfida impari, Davide, con la sua fionda
artigianale, non e’ riuscito ad abbattere Golia. Certo, il Psg era senza Verratti e Di Maria nonche’ con Mbappe’ in panchina, ma
anche la Dea era priva di Gollini e Ilicic. In ogni caso, chi vince ha sempre ragione. Neymar, l’unico a far tremare i nerazzurri, non ha dato punti di riferimento, ma l’Atalanta ha portato il primo assalto con Gomez.

Dopo che l’asso brasiliano si è mangiato un gol fatto, tirando fuori da solo davanti a Sportiello, la squadra di Gasperini ha giocato senza complessi di inferiorità, assumendo una atteggiamento spregiudicato. E andando vicino al vantaggio con Hateboer che di testa ha impegnato Navas in una paratissima. Gomez nelle fasi d’avvio è parso in serata, l’Atalanta ha continuato a martellare l’avversario. Neymar, fuggito sulla sinistra, non ha spesso trovato il pigro Icardi al centro. Dopo venti minuti di Atalanta, il Psg ha preso campo. Ma al 27′ un rimpallo al limite, su azione di Zapata, ha spinto la palla verso la destra, dove Pasalic di sinistro ha infilato Navas: un gran gol. Neymar subito dopo ha messo fuori dal limite, poi su punizione non ha sorpreso Sportiello, sicuro in tutte le
situazioni.

Il portiere bergamasco ha successivamente impedito a Icardi, in uscita, di andare al tiro. Su un retropassaggio di Hateboer per…
Neymar, figuraccia del brasiliano: alto. L’Atalanta verso fine primo tempo ha corso qualche pericolo, ma se l’e’ cavata senza
danni. Tuchel ha capito che non sarebbe andato lontano, con un Psg così, e ha pensato a un piano B, ma non l’ha attuato subito.
Djimsiti di testa ha intanto tentato il raddoppio. Il Psg si è buttato avanti senza risultati. Gomez ha accusato qualche problema
muscolare e Gasperini ha fatto scaldare Malinovskyi. In una mischia, Dijmsiti ha messo fuori da buona posizione. Cambi: sono
entrati Malinovskyi (Gomez) e Palomino (Djimsiti) nell’Atalanta e Mbappe per Sarabia. La partita non ha cambiato i propri connotati.
Qualche volata di Mbappe’, errori di Zapata (annullato dall’ex milanista Thiago Silva), parecchio gialli per gli atalantini. Gasp
ha fatto entrare Muriel per Pasalic. In campo anche Paredes e Draxler. Sportiello ha neutralizzato i tentativi di Mbappe’ e
Neymar, che e’ uscito male da uno scontro con De Roon. Sono usciti poi Navas e Icardi per Rico e Choupo-Mouting. Mbappe’ si e’ visto deviare da Sportiello un’altra palla pericolosa. Poi dentro Da Riva per Zapata e Castagne per Gosens. Con i cambi, la partita ha avuto un sussulto. Un infortunio a Freuler ha costretto l’Atalanta a un finale in dieci, anche se il giocatore è rientrato. Il pareggio di Marquinhos e’ arrivato al 90′ su palla di Neymar da sinistro in mischia. Poi il gol della vittoria di Choupo-Moutong sul filo di lana. Incredibile beffa.

Tabellino

ATALANTA (3-4-2-1): Sportiello 6.5; Toloi 7, Caldara 6, Djimsiti 6.5 (14’st Palomino 6.5); Hateboer 6.5, de Roon 7.5, Freuler 7,
Gosens 7 (37’st Castagne sv); Pasalic 7.5 (25’st Muriel 5.5), Gomez 7 (14’st Malinovskyi 6); Zapata 6.5 (37’st Da Riva sv).
In panchina: Gelmi, Rossi, Sutalo, Czyborra, Piccoli, Bellanova, Colley. Allenatore: Gasperini 7

PSG (4-3-3): Navas 6.5 (34’st Rico sv); Kehrer 5.5, Thiago Silva 7, Kimpembe 5, Bernat 6; Herrera 5.5 (27’st Draxler 6), Marquinhos
7, Gueye’ 5 (27’st Paredes 6); Sarabia 5.5 (15’st Mbappe’ 7.5), Icardi 4.5 (35’st Choupo-Moting 7), Neymar 7.5. In panchina: Bulka, Diallo, Bakker, Kalimuendo, Dagba, Ruiz-Atil, Mbe Soh. Allenatore: Tuchel 6

ARBITRO: Taylor (Inghilterra) 6

MARCATORI: 27’pt Pasalic, 45’st Marquinhos, 48’st Choupo-Moting

Ammoniti: Djimsiti, Freuler, de Roon, Zapata, Bernat, Herrera,  Toloi, Paredes, Palomino. Angoli: 4-3 per l’Atalanta

Recupero:  1′, 7′

Football news:

Kuman Pro Griezmann: sono molto soddisfatto. Ora ha più libertà e sta facendo un ottimo lavoro
Neymar deve 34,6 milioni di euro Spagnolo fiscale
Il bayern è alla ricerca di un difensore alto 1,63. È fuggito a Brighton dal Chelsea per giocare
Il PSG è Interessato a Diego Costa. Atlético è pronto a lasciare l'attaccante e firmare Cavani al suo posto
Lampard sul battibecco con Mourinho: ha osservato che più spesso si rivolgeva al giudice che ai suoi giocatori. Io e Jose andiamo d'accordo
Ronald Kuman: Beh, Messi ha chiesto l'unità. Spero che ora sarà più tranquillo
Il calcio è una tela. Il bellissimo monologo di Daniel Chalov, che ha inventato la forma per Vitebsk nello stile del Suprematismo