Italy

Autostrade, il governo attende il piano Atlantia valuta riduzione delle quote

Conto alla rovescia per trovare una soluzione alla questione della revoca della concessione di Autostrade per l'Italia tra il governo e la famiglia Benetton, azionista attraverso Atlantia, della concessionaria. La societa' deve portare sul tavolo di palazzo Chigi una proposta accettabile per il governo entro il fine settimana. In caso contrario, si procedera' con la revoca della concessione. Lunedi' e martedi' dovrebbero tenersi due consigli dei ministri con il tema all'ordine del giorno. Se la parte 'grillina' dell'esecutivo e' decisa a procedere con la revoca della concessione, il Pd teme le ripercussioni finanziarie di un'eventuale disputa legale con il gruppo Benetton.

Il consiglio di amministrazione di Atlantia ha dato mandato al suo amministratore delegato di mettere a punto una lettera con una proposta migliorata per risolvere la disputa con il governo sulla concessione. Lo riporta la Reuters sul proprio sito citando alcune fonti. Nella proposta Atlantia dira' di essere pronta a tagliare la propria quota in Autostrade per l'Italia sotto il 50% dall'attuale 88% per fare posto a un investitore statale

Il governo punta a un taglio delle tariffe, maggiori controlli, un accelerazione sugli investimenti e una discesa dei Benetton e quindi di Atlantia in Aspi dall'attuale 88% a una quota di minoranza, sotto il 50% (si parla del 30%). La trattativa tuttavia e' naufragata sia sulle nuove tariffe che sul valore da attribuire a quel 58% di Aspi, 'svalutato' a causa decreto Milleproproghe che ha ridotto l'indennizzo da corrispondere ad Autostrade da 23 a 7 miliardi in caso di revoca. Il provvedimento approvato a gennaio - ha denunciato Atlantia in piu' di un'occasione - ha provocato un downgrade di Aspi con conseguente difficolta' della societa' a finanziarsi sul mercato e conseguente diminuzione del valore della societa'. A comprare dovrebbero essere Cdp, il fondo F2i, Poste Vita e alcune casse previdenziali. L'ultima opzione, al vaglio di Atlantia, e' quella di fare un aumento di capitale attraverso il quale far entrare i nuovi soci nel capitale della concessionaria senza essere costretta a vendere le azioni sotto prezzo. 

All'interno della maggioranza c'e' da segnalare la posizione di Italia Viva contraria a una revoca perche', ha spiegato, Maria Elena Boschi "aprirebbe un contenzioso miliardario, creando incertezza sulla gestione della rete autostradale e sui posti di lavoro". Per la leader di Fdi, Giorgia Meloni, invece bisogna procedere con la revoca e rimettere a gara le Autostrade. "Fdi ribadisce la necessita' di revocare la concessione di Autostrade ad Aspi", ha evidenziato, "io sono per la revoca immediata e per rimettere a gara il servizio di Autostrade. Poi se Aspi vuole ripartecipare, partecipera'. Pero' su un contratto di concessione fatto con regole decenti". Intanto lunedi' e martedi' ci saranno due Cdm con al centro la questione Aspi. Sul tavolo del governo la proposta di Autostrade che dovra' essere analizzata e giudicata dai ministri. Oggi il titolo Atlantia ha chiuso in rialzo del 2,13% a 13,40 euro, segno che il mercato crede che alla fine sara' trovato un accordo.

Football news:

Sergio Regione: Siviglia intende vincere L'Europa League. Vogliamo vincere tutto il possibile
Bene, bene sul gioco con Olympiacos: abbiamo fatto un ottimo lavoro. Ho visto la partita Siviglia-Roma, ora rivedere
In 1/4 di finale Europa League Bayer Leverkusen giocherà con Inter, Manchester United-con Copenhagen, Wolverhampton contro Siviglia, Shakhtar-Basilea
Pep Guardiola: riportare i bambini nelle scuole è più importante degli spettatori negli stadi
Raul Jimenez ha segnato 37 (27+10) punti in tutti i tornei in questa stagione. Miglior risultato in APL insieme a De Bruyne
Siviglia ha vinto L'Europa League about la Coppa UEFA dopo aver raggiunto i quarti di finale negli ultimi 5 casi
Arsenal licenzia 55 dipendenti, anche se ha convinto i giocatori a tagliare gli stipendi per non licenziare nessuno. La squadra ha deluso