in foto Carlo Calenda, ministro dello Sviluppo economico

“Il lavoro che stiamo facendo e’ molto piu’ faticoso che mettere insieme qualche parlamentare ma e’ quello di girare l’Italia comune per comune, esattamente come ho fatto a Roma, con la prospettiva di mettere insieme amministratori locali, consiglieri regionali, che sono quelli che hanno il polso della realta’ e che amministrano ogni giorno i problemi dei territori”. Lo ha detto il leader di Azione, Carla Calenda, incontrando ad Avellino i giornalisti. “Possiamo arrivare al 20%. Le persone- ha aggiunto- si sono stancate di una politica fatta da gente che non ha mai lavorato in vita sua fuori dalla politica e che non saprebbe gestire un chiosco. Abbiamo perso trenta anni tra urla e strepiti adesso e’ ora di finirla e di recuperare il senso della politica, cioe’ l’arte di fare accadere le cose. In Campania possiamo contare su quasi duecento amministratori locali. In Parlamento si candidano sempre gli stessi da secoli e hanno finito per non rappresentare piu’ nessuno”.