L'Azzurro Scipioni non sparirà. La BNL e la Capogruppo BNP Paribas hanno deciso di intervenire per salvare la storica sala di Silvano Agosti, tempio romano della cinefilia e del cinema d'autore. Alla fine del 2020, Agosti ne aveva annunciato la chiusura per l'impossibilità di sostenere i costi di affitto, a causa la richiesta di aumento del canone, imposto dalla proprietà dell'immobile alla scadenza del precedente contratto di locazione.

A sostenere buona parte di questi oneri sarà appunto la banca, grazie ad una partnership prevista per un periodo di cinque anni. L'intervento finanziario di BNL consentirà anche una ristrutturazione e un rinnovamento della sala. "Piccoli miglioramenti necessari a garantire l'adesione alle norme di sicurezza previste per tutti i locali pubblici di spettacolo" fa notare Agosti.

"Sono convinto che il futuro della settima arte - commenta Jean-Laurent Bonnafé, amministratore delegato del Gruppo BNP Paribas - non sarà scritto senza i cinema ed in questa prospettiva era importante sostenere la continuità dell'Azzurro Scipioni, che occupa un posto importante nella vita culturale romana ed è parte integrante della storia del cinema italiano".

Curioso che, nonostante un'ampia mobilitazione di appassionati, ad avvertire il "dovere" del salvataggio sia stato un gruppo privato, mentre le istituzioni pubbliche, dal Comune alla Regione, pur chiamate in causa da Agosti, non abbiano finora mostrato alcun interesse nei confronti di una meritoria attività che, come ricorda il creatore dell'Azzurro Scipioni: "in quarant'anni ha permesso ad 88mila giovani di scoprire il cinema d'autore".

Una cosa è certa: l'Azzurro Scipioni non tradirà la propria vocazione al servizio del cinema di qualità. "L'intervento di BNL - dice ancora Agosti - ci permetterà semplicemente di intensificare la programmazione, moltiplicando incontri ed iniziative e contenendo i prezzi di ingresso. L'Azzurro Scipioni non è un cinema commerciale e posso fin d'ora annunciare che, appena sarà possibile riaprire, per favorire al massimo la partecipazione, il biglietto di ingresso per gli over 60 sarà fissato ad 1 euro".