Italy

Beckenbauer: "Maradona era un genio senza controllo sulla sua vita"

Leggi anche

Vaccino covid, "al via trasporto Pfizer tra Usa ed Europa"

Flash news

Washington, 28 nov. (Adnkronos) - In attesa dell'approvazione della Food and Drug Administration (Fda) e degli enti regolatori europei e internazionali, sono iniziate le operazioni di trasporto del vaccino Pfizer…

Maltempo: Paita (Iv), 'dramma Sardegna, si sblocchi subito piano 'Italia sicura''

Flash news

Roma, 28 nov (Adnkronos) - "Sono ore drammatiche in . Le immagini di sono devastanti, ci sono vittime , c’è devastazione. In parlamento e’ depositata la mia proposta di legge…

Coronavirus: rettore Bocconi, 'carente risposta Italia a seconda ondata'

Flash news

Milano, 28 nov. (Adnkronos) - "Se onestamente sembra ingiusto criticare l’operato iniziale di molti governi" nell'affrontare la diffusione del coronavirus, "con il passare del tempo diventa tuttavia sempre più difficile…

Coronavirus: nuova ordinanza in Sicilia, bar e ristoranti aperti fino alle 18 ma teatri chiusi

Flash news

Palermo, 28 nov. (Adnkronos) - Una nuova ordinanza, come apprende l'Adnkronos, sarà firmata oggi pomeriggio dal Presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci. L'ordinanza entrerà in vigore alla mezzanotte e resterà…

Berlino, 28 nov (Adnkronos) – Il leggendario calciatore tedesco Franz Beckenbauer ha ricordato le due finali di Coppa del Mondo in cui ha dovuto affrontare la squadra argentina guidata da Diego Armando Maradona, scomparso mercoledì all'età di 60 anni. "Due finali di Coppa del Mondo contro l'Argentina, due volte Diego è stato il mio problema più grande", ha detto Beckenbauer in un'intervista pubblicata oggi dal quotidiano "Bild".

"Nel 1986, in Messico, era al suo apice ed era davvero impossibile fermarlo. Mi fidavo solo di Lothar Matthäus per farlo, doveva marcarlo. Diego non si visto come al solito ma abbiamo perso Lothar in fase offensiva", ha spiegato.

L'Argentina ha vinto la finale contro la Germania in Messico 3-2. Nella finale per il titolo del 1990 in Italia, la Germania ha vinto 1-0 contro la squadra argentina, che aveva Maradona come capitano.

Allo stesso modo, l'ex campione del mondo di 75 anni ha nominato alcuni dei problemi che hanno afflitto l'idolo del calcio argentino: "Lo hanno tirato per tutta la vita. Non possiamo nemmeno immaginarlo in Germania. Quello che hanno fatto è stato più di entusiasmo, isteria. Sia in Argentina che a Napoli".

"Era sempre gentile, sempre amichevole, quando ci siamo incontrati. Mi piaceva. Era un genio che aveva ovviamente perso il controllo della sua vita negli ultimi anni.

Era ovvio", ha detto Beckenbauer, secondo il quale i calciatori di epoche diverse non dovrebbero essere paragonati: "Pelé è stato un tre volte campione del mondo. Ma proprio dietro di lui arriva Maradona. Era più di un semplice calciatore. Era un artista!".

Football news:

Il fratello Chalov è passato in Serbia Injia
Il Barcellona non firmerà Garcia in inverno a causa di problemi finanziari
Rogers sul pareggio con Everton: sfortunato che Lester non abbia segnato il secondo gol
Ancelotti su 1:1 con Leicester: non ricordo che Hames abbia segnato con la destra prima
Andrea Pirlo: nella mia prima stagione in Juve, siamo rimasti indietro rispetto a Milano, ma abbiamo preso il titolo. Tutto dipende da noi
Il giudice ha sbagliato due volte. De Gea è stato spinto, e con il nostro gol annullato non c'era fallo. Sulscher sulla perdita di Sheffield
Maguire sulla sconfitta di Sheffield: ha dato all'avversario due gol, ha giocato al livello sbagliato che si aspettava da sé