Italy

Bimbo morto a Casalpusterlengo: era precipitato dal condominio

Cade dal quinto piano di un condominio e viene trasportato all'ospedale di Codogno: il piccolo è morto poco dopo.

Ambulanza in corsa

Non ce l’ha fatta il bambino di tre anni ricoverato all’ospedale di Codogno dopo essere caduto dal quinto piano di un condominio: è morto poco dopo il suo arrivo al nosocomio. Secondo i primi rilievi, il piccolo è stato ritrovato nel cortile di un condominio a Casalpusterlengo, in provincia di Lodi. I soccorsi hanno subito riscontrato le sue condizioni gravissime. È stato possibile trasferire il piccolo presso l’ospedale di Codogno, che dopo due mesi dall’emergenza coronavirus, è tornato Covid-free a fine aprile.

Bambino cade dal quinto piano a Casalpusterlengo

Sul posto, in via Felice Cavallotti, sono in corso i rilievi dei Carabinieri di Codogno per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Stano alle prime informazioni, il piccolo sarebbe stato trovato nel cortile del condominio, mentre ancora non è noto se in casa si trovasse qualcuno. Una volta sopraggiunti i soccorsi, gli operatori sanitari hanno rilevato un grave trauma cranico. Il bambino è stato trasportato d’urgenza all’ospedale di Codogno, dove è deceduto poco dopo.

Non è ancora chiara la dinamica. Nel momento dell’incidente, era previsto il passaggio delle Frecce Tricolori proprio sui comuni della zona rossa.

Cade a Trento: stessa dinamica

I primi di aprile, in una dinamica simile è stato coinvolto un bambino di sette anni in provincia di Trento. Il piccolo stava giocando quando è caduto dalla scala esterna della sua abitazione. Anche in quel caso, gli operatori hanno riscontato un grave trauma cranico. Per questo, il piccolo era stato sottoposto a esami specifici presso il reparto neurochirurgico dell’ospedale Borgo Trento di Verona.

Dopo poco tempo non era più in pericolo di vita, anche se le sue condizioni erano comunque gravi.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo, conseguendo un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso instancabile, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo, conseguendo un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso instancabile, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

genova rissa sparatoria ferito 38enne

Cronaca

A Genova scoppia una rissa per futili motivi che degenera in una sparatoria: ferito 38enne.

coronavirus-marche-giovani

Cronaca

Nelle Marche negli ultimi giorni si è registrato un aumento di contagi da Coronavirus nella fascia di età giovanile.

Maria Antonietta Rositani, bruciata viva dall'ex marito

Cronaca

Dal letto d’ospedale, Maria Antonietta Rositani ricorda i giorni in cui la sua denuncia è rimasta inascoltata prima di essere bruciata dall’ex.

coronavirus aria condizionata

Cronaca

Secondo alcune ipotesi, il coronavirus può essere favorito dall’aria condizionata. Sì ai condizionatori, purché la manutenzione sia accurata.

Football news:

Griezmann rimarrà a Barcellona per la prossima stagione
Cristiano sulla sconfitta da Milano: testa alta, continuiamo a correre!
Questo è il miglior Milan degli anni: supercambec con la Juve (3 gol in 5 minuti!) salvato l'intrigo in Serie A
Zlatan Ibrahimovic: sono presidente, giocatore e allenatore! Se fossi stato a Milano dall'inizio della stagione, avremmo preso lo scudetto
Sarri sulla sconfitta da Milano: 60 minuti abbiamo giocato a calcio di prima classe. Quindi-torbidità
Pioli sulla vittoria contro la Juve: Milano è diventata una squadra. Possiamo giocare ancora meglio
Pioli ha battuto per la prima volta la Juventus come allenatore