Italy

Bonus Covid ai deputati, Tridico si difende in Parlamento: “La notizia non è uscita dall’Inps”

Dopo il caso dei tre deputati che hanno incassato il bonus da 600 euro per le partite Iva erogato durante l’emergenza Coronavirus, il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, è stato convocato dall’ufficio di presidenza della commissione Lavoro della Camera dei deputati in audizione. I tre deputati sarebbero: Andrea Dara ed Elena Murelli, sospesi dalla Lega per la vicenda; e Marco Rizzone del Movimento 5 Stelle, di cui il reggente Vito Crimi chiede la sospensione. Sotto accusa, però, è finito proprio il numero dell’istituto di previdenza, soprattutto per le modalità di diffusione della notizia. Il presidente dell'istituto di previdenza assicura che "i nomi non li sa nessuno e non li dà l'Inps".

Tridico si difende spiegando come sono andati i fatti relativi alla notizia, uscita su Repubblica qualche giorno fa: “Il 7 agosto mi chiama il direttore di Repubblica e mi dice che il giornale ha scoperto dei cinque parlamentari. Io ero sorpreso di questa notizia, che non è uscita né direttamente né indirettamente dal sottoscritto e chi lo insinua lo fa con accuse infondate e fantasiose. Molinari vuole dare i nomi, che non gli do. La notizia esce senza i nomi, perché non li sa nessuno e l’istituto garantisce la privacy. I nomi sono usciti perché si sono autodenunciati. Così come avvenuto per un caso recente dell’ex brigatista rossa che percepiva il reddito di cittadinanza. Il sottoscritto ha già ordinato un audit interno per capire se le notizie sono state trafugate. La stessa notizia dei 2mila politici il sottoscritto la condivide a fine maggio al cda dell’istituto. Voglio testimoniare davanti al Parlamento che questa notizia non è uscita dal sottoscritto”.

Il presidente dell’Inps rivolge un appello ai parlamentari: “Io vi prego, signori deputati: non guardiamo il dito, guardiamo la luna, dei problemi di questo Paese. L’istituto è stato vittima di comportamenti fraudolenti e lo è ancora. Io continuerò a servire il Paese attraverso l’istituto che ho l’onore di rappresentare”.

Football news:

Lione è pronto a ridurre il prezzo per Depay. Ora il club richiede al Barça 25 milioni di euro
L'autobus di Oxford è stato bloccato per sei ore a causa dell'antisettico. La partita ha dovuto prendere un taxi
Alonso è andato su un autobus durante la pausa della partita con West Brom. Lampard è stato più arrabbiato che mai
Zidane su Hazard: è pronto. È stato a lungo turbato da un grosso problema, ma ora va bene
Ex-centrocampista Atletico Futre su Felix e Fati: sceglierò João. L'ex centrocampista Dell'Atlético Paulo Futre mette a confronto João Felix e Ansa Fatí. João Felix è un genio. Ogni volta che colpisce la palla, la palla è felice. Quest'anno non sarà così che vedremo le azioni di João senza palla per 15-20 minuti
Miranchuk tornerà al gruppo Generale Atalanta dopo una pausa per le partite nazionali
Alonso è andato su un autobus dopo la sostituzione e si è scontrato con Lampard. Quindi l'allenatore non ha ancora fatto arrabbiare