Italy

Brescia anti-movida: locali chiusi alle 21.30

Tutti gli aggiornamenti sulla diffusione di Covid-19 di sabato 23 maggio

di Paola Caruso, Silvia Morosi

In Italia, dall’inizio della pandemia, sono almeno 229.327 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2: di queste, 32.735 sono decedute (qui l’ultimo bollettino della Protezione Civile). Secondo gli ultimi dati elaborati dalla Johns Hopkins University, in tutto il mondo i casi sono più di 5,2 milioni, con oltre 338 mila morti (qui la mappa che mostra l’andamento dei contagi a livello globale).

Le notizie dalle edizioni locali: Emilia Romagna | Veneto | Lazio | Toscana | Piemonte | Puglia | Sicilia| Campania| Lombardia

Il Corriere ha creato una newsletter sul virus - e la fase 2. È gratis: ci si iscrive qui

Ore 22.46 - Zangrillo, «virus meno letale adesso»
«Il virus è meno letale adesso». Lo ha detto Alberto Zangrillo, direttore dell'unità di anestesia e rianimazione dell'ospedale San Raffaele di Milano intervenendo in collegamento a Petrolio su Rai Due. «Troppi hanno parlato di sofferenza fisica senza averla mai vista» e «oggi dopo diverso tempo serve non terrorizzare più le persone perché la carica virale è diminuita come attestano i tamponi», ha sottolineato. «Attestiamo che il virus non è mutato ma che forse sta risentendo dei fattori ambientali e delle temperature», ha concluso.

Ore 22.20 - Toti, «Covid diffuso ben prima


che autorità italiane se ne accorgessero»
«Da quello che emerge dai dati, il covid in realtà girava tra di noi ben prima che ci fosse il primo paziente in Lombardia a Codogno. Anzi, dagli esami che abbiamo, fatto già nel mese di dicembre durante le vacanze di Natale da noi c'erano i primi malati, segno che strisciantemente si è diffuso tra di noi ben prima che le autorità italiane se ne accorgessero, quando qualcuno diceva che sarebbe bene chiudere le frontiere». Lo ha detto il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti in un video aggiornamento sull'emergenza coronavirus, pubblicato sulla sua pagina Facebook. «Non voglio fare polemica - prosegue il governatore - ma abbiamo fatto parecchie cose sbagliate in quell'epoca tra cui cancellare i voli diretti dalla Cina e far arrivare gente sparpagliata da tutti gli aeroporti del mondo senza poterli controllare e spero che qualcuno abbia imparato la lezione e non accada più».

Ore 21.30 - Controlli nel primo weekend dopo il lockdown


Il primo weekend «libero» dopo il lungo lockdown. Spiagge affollate alla prova degli ombrelloni distanziati. Ieri sera piene strade e piazze della movida ma con presenze `disciplinate´. Poche infatti le multe, ma controlli serrati da parte delle migliaia di operatori delle forze dell’ordine che vigileranno lungo tutto il fine settimane sul rispetto di divieti e prescrizioni. In alcune città, come Brescia, alle 21.30 scatta il coprifuoco.

Ore 20.20 - Farnesina: oggi rimpatriati 345 italiani dall'estero


«Prosegue il lavoro della Farnesina, grazie all'impegno incessante dell'Unità di crisi e delle ambasciate e consolati all'estero, per il rientro in sicurezza degli italiani», si legge in una nota. «Dall'inizio dell'emergenza il ministero ha coordinato il rimpatrio di quasi 86.000 connazionali da 119 Paesi, mediante circa 880 operazioni aeree, marittime e terrestri. Solo nella giornata odierna i voli speciali organizzati hanno permesso ad oltre 345 cittadini italiani di tornare a casa da Regno Unito, Belgio, Indonesia e Capo Verde».

Ore 19.39 - Scuola: no vertice maggioranza oggi


Si aspetta la mediazione di Conte
Nessun vertice della maggioranza, sulla scuola, oggi, sabato 22 maggio. Ma non è escluso che il confronto, viene riferito si possa tenere nella giornata di domenica. Si aspetta, infatti, la mediazione annunciata dal premier Conte, in attesa che il dibattito riprenda, lunedì, in commissione Istruzione del Senato sulla «conclusione e avvio anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato». Sul tavolo, il tema dei concorsi per gli insegnanti, mentre sembra archiviata - lo ha detto lo stesso Conte - la possibilità di una riapertura degli Istituti prima del mese di settembre, nonostante Iv continui a schierarsi con le famiglie che chiedono di anticipare. Intanto, nella maggioranza, si registrano posizioni diversificate.

Ore 19 - Grecia, da lunedì ripartono i traghetti verso le isole


A partire da lunedì dalla Grecia continentale ci si potrà recare nuovamente nelle isole del paese. Lo hanno confermato i rappresentanti delle societa' che gestiscono i servizi dei traghetti all'agenzia di stampa «Ana-Mpa». Fino ad oggi, a causa delle restrizioni per il coronavirus, dalla Grecia si poteva raggiungere solamente l'isola di Creta e non tutte gli altri porti minori.

Ore 18.50 - A Brescia coprifuoco per movida


Dopo la chiusura di ieri sera, prima di mezzanotte, per troppe presenze, il sindaco di Brescia Emilio Del Bono ha emesso un'ordinanza che limita l'orario di apertura dei locali di piazza Arnaldo, cuore della vita della città. Il sindaco di Brescia, tra le città italiane più colpite dal Covid, ha deciso la chiusura di tutti i pubblici esercizi e attività artigianali alimentari, nei giorni 23 e 24 maggio dalle 21.30 alle 5 del giorno successivo.

Ore 18.36 - Afp, oltre due milioni di casi in Europa


I casi di contagio da coronavirus in Europa hanno superato quota due milioni, secondo un conteggio dell'Afp.

Ore 18.12 - Francia a Gran Bretagna: quarantena per arrivi volontaria


La Francia ha annunciato che adotterà la stessa misura di quarantena del Regno Unito nei confronti degli arrivi, in un regime di reciprocità. Lo ha annunciato il ministro dell'Interno, dopo consultazioni con i colleghi degli Esteri e della Salute, rammaricandosi della decisione di Londra. Dall'8 giugno i viaggiatori provenienti dalla Gran Bretagna saranno «invitati a effettuare una quarantena» di 14 giorni, ma a differenza della misura britannica, l'iniziativa sarà su base volontaria.

Ore 18.04 - In Lombardia 441 nuovi positivi, 56 i morti


In Lombardia sale il numero di casi da inizio pandemia, con 441 positivi al coronavirus accertati oggi su un totale di 17.191 tamponi. Il totale si porta a 86.825, mentre gli attualmente positivi scendono a 25.630 (-303). Risale il rapporto tra positivi e tamponi giornalieri, che si porta a 2,6%. I guariti nelle ultime ventiquattro ore sono stati 688, i morti 56. Sono i dati dell'ultimo bollettino della Regione.

Ore 18 - Il Bollettino della Protezione civile


In Italia, dall’inizio dell’epidemia di Coronavirus, almeno 229.327 persone hanno contratto il virus Sars-CoV-2. Di queste, 32.735 sono decedute e 138.840 sono state dimesse. I dati sono stati forniti dalla Protezione civile.

Ore 17.24 - In Russia quasi 10mila casi in 24 ore Mosca


La Russia ha riportato 9.434 nuovi casi di coronavirus, per un totale di 335.882. I decessi sono stati 139, 3.388 quelli complessivi.

Ore 17.20 - Trump torna su campo da golf, messaggio normalità


Trump torna a calcare i campi da golf segnalando un ritorno alle normalità dopo il coronavirus e mentre gli Stati Uniti riaprono. Il presidente americano è al suo club di golf in Virginia: è la prima volta che Trump si reca in una delle sue proprietà private per giocare dagli inizi di marzo.

Ore 17.08 - Gallera: «Commissariamento? Lombardia modello»


«Il nostro sistema sanitario è da sempre il più apprezzato a livello nazionale e giudicato come modello anche su scala internazionale, come testimoniano le migliaia di persone che ogni anni chiedono e ottengono di venirsi a curare in Lombardia». Lo ha detto l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera, in visita oggi a Mantova. «Il sistema lombardo - ha aggiunto - è quello che, ancor oggi, in questa emergenza mette per esempio a disposizione di chi ha bisogno sacche di sangue in diverse zone d'Italia. Il commissariamento? Al di là che non è previsto dalla legge per le motivazioni che qualcuno richiede - ha concluso - sono certo che la stragrande maggioranza dei lombardi non lo vorrebbe».

Ore 16.59 - Francia verso limitazioni uso clorochina


«Dopo la pubblicazione su Lancet di uno studio che avvisa dell'inefficacia e dei rischi di alcuni trattamenti per il Covid-19, compresa l'idrossiclorochina, ho chiesto al Consiglio superiore della sanità pubblica francese di analizzarlo e propormi entro 48 ore una revisione delle regole per la prescrizione». Così ministro della sanità francese Olivier Veran su Twitter sull'uso di un popolare farmaco per la malaria, la clorochina, come trattamento con coronavirus.

Ore 16.48 - A Wuhan oltre 1 milione di test in un giorno
Le autorità di Wuhan - la città della Cina da cui ha avuto origine la pandemia da Coronavirus - hanno annunciato di aver realizzato oltre un milione di test nella giornata di giovedì nel quadro della sistematica opera di verifica - tramite test Pcr - del livello di diffusione che il virus ha avuto. La campagna di 4 milioni di test è iniziata il 14 maggio ed ha raggiunto il 21 la cifra record di un milione di esami in un giorno, secondo l'agenzia Xinhua.

Ore 16.43 - Usa verso 100mila morti, per Trump numero gonfiato


Gli Stati Uniti si avviano verso i 100mila morti per coronavirus ma Trump e la sua amministrazione sollevano dubbi sull'accuratezza del conteggio, paventando il rischio di numeri gonfiati. Lo riporta il New York Times, secondo il quale gli esperti ritengono il numero di decessi finora riscontrati sottostimato. Trump non esclude infatti che il numero reale sia più basso delle attuali 96.000 morti.

Ore 15.54 - Lasciano la Lombardia i medici arrivati da Cuba
La delegazione di 52 sanitari è stata salutata con una cerimonia ufficiale e una festa nel centro di Crema. Il gruppo, 37 medici e 15 infermieri, ha lavorato in queste settimane all'ospedale da campo da 32 posti letto inaugurato il 24 marzo, due giorni dopo il loro arrivo. Il capo di brigata era il dottor Carlos Pérez Días, direttore dell'ospedale Joaquín Albarrán, a L'Avana. Tra i medici, c'erano 23 specialisti in medicina generale integrale, tre pneumologi, tre intensivisti, tre specialisti in malattie infettive e tre specialisti di emergenze sanitarie.

Ore 15.53 - Cuomo dà ok ad assembramenti fino a 10 persone
Il governatore di New York cambia le regole ed è subito polemica. Andrew Cuomo dà il via libera ad assembramenti fino a 10 persone in tutto lo Stato, inclusa Ny, e per qualsiasi motivo. La decisione repentina, con cui Cuomo inverte rotta, è subito criticata dalle autorità della Grande Mela, che è ancora in lockdown. «È scioccante perché i rischi legati agli assembramenti restano, sia per quelli all’aperto sia per quelli al chiuso», afferma il presidente della commissione sanitaria della città.

Ore 15.43 - Gerusalemme: domani riapre la basilica del Santo Sepolcro La chiesa del Santo Sepolcro, a Gerusalemme, è rimasta chiusa dal 25 marzo, prima delle feste di Pasqua come parte delle misure contro il coronavirus. In Israele si sono registrati oltre 16.600 casi e 279 morti. Nella West Bank, le autorità palestinesi riferiscono di 368 casi e due morti per il virus. La chiesa è visitata ogni anno da milioni di pellegrini. Israele ha cominciato ad allentare le misure di contenimento della pandemia appena i numeri di contagi e decessi sono calati. Da mercoledì, i siti religiosi possono essere riaperti con il limite delle 50 persone per volta.

Ore 15.39 - Consigliere Johnson: mi sono comportato legalmente


«Mi sono comportato ragionevolmente e legalmente». Così Dominic Cummings, consigliere del primo ministro britannico Boris Johnson, a proposito del suo viaggio da Londra a Durham, a casa dei genitori, durante il lockdown. «È questione di fare la cosa giusta, non si tratta di quello che pensate voi», ha detto ai giornalisti.

Ore 15.20 - Lasciano la Lombardia i medici arrivati da Cuba


Se ne va un altro contingente di medici internazionali dalla Lombardia. Dopo i russi e gli albanesi, oggi è il turno della brigata di medici e infermieri cubani, che hanno prestato servizio all’ospedale Maggiore di Crema. Il contingente era arrivato in Italia lo scorso 22 marzo, 2 mesi fa.

Ore 14.40 - Spagna, il premier: i

turisti potranno tornare da luglio
«Incoraggio gli spagnoli a pianificare le loro vacanze adesso. Inoltre, a partire da luglio, riprenderà l’ingresso dei turisti stranieri in Spagna in condizioni di sicurezza». Lo ha detto il premier spagnolo Pedro Sanchez in una conferenza stampa sulle fasi di riaperture del Paese dall’emergenza coronavirus. «Garantiremo che i turisti non corrano alcun rischio e che non ci portino alcun rischio. Non c’è contrasto tra salute e affari», ha aggiunto. Sul campionato di calcio Sanchez ha assicurato che la Liga tornerà in campo la settimana dell’8 giugno (era fermo dal 23 marzo). Inoltre a partire da martedì «il governo approverà la dichiarazione formale di lutto, che durerà 10 giorni. Le bandiere sventoleranno a mezz’asta», ed al lutto si aggiungerà «un grande atto ufficiale presieduto dal re».

Ore 14.22 - Bambino Gesù, da febbraio 5mila casi sospetti, 1,5% positivi
Al centro Covid dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Palidoro, nelle ultime 24 ore, restano ricoverati in totale 7 pazienti, tutti in condizioni stabili. Da febbraio sono stati gestiti al Bambino Gesù circa 5.000 pazienti sospetti, di cui 1,5 % confermati positivi. Lo rende noto l’assessorato alla Sanità del Lazio.

Ore 14.10 - Zaia: le Regioni hanno superato «maturità» con governo. Lunedì riapriranno i parchi divertimento
«Le Regioni hanno superato l’esame di maturità». Lo ha affermato il presidente del Veneto Luca Zaia, riferendosi al ruolo politico regionale nell’emergenza Covid nel confronto con il governo. «Roma - ha aggiunto - percepisce ogni forma di autonomia come una sottrazione di potere, che invece è un’assunzione di responsabilità. Le Regioni escono benissimo da questa partita del coronavirus», ha ribadito Zaia. Da lunedì 25 maggio in Veneto riapriranno i parchi tematici e aree di intrattenimento, i noleggi di auto, bici e moto, gli informatori medici e del farmaco, aree giochi per bambini all’aperto, anche nei centri commerciali e strutture ricettive, come prevede la nuova ordinanza annunciata da Zaia, nel rispetto delle linee guida approvate ieri dalla Conferenza delle Regioni. Potranno riaprire centri sociali, sedi culturali e circoli. Riparte anche la formazione professionale per laboratori, esami e tutoraggio.

Ore 14.08 - Controlli di polizia, ieri 651 persone sanzionate
Continuano i controlli della polizia finalizzati al rispetto delle misure di contenimento dei contagi. Secondo i dati resi noti dal Viminale, nella giornata di ieri le verifiche hanno riguardato complessivamente 131.962 persone e 49.585 esercizi ed attività. Le persone sanzionate amministrativamente sono state 651, quelle denunciate per aver dichiarato il falso 5 e quelle denunciate per avere violato l’obbligo di quarantena 2. Gli esercenti sanzionati sono stati 40, i provvedimenti di chiusura 8.

Ore 13.42 - Conte: risposta dello Stato sarà forte, piano mafie fallirà
«Adesso più che mai dobbiamo vigilare. Le mafie si nutrono delle difficoltà dei cittadini. Di fronte alla pandemia che sta danneggiando il tessuto occupazionale, il sistema produttivo, la risposta dello Stato deve essere forte, rapida e incisiva». Lo scrive su Fb il premier Giuseppe Conte nell’anniversario della strage di Capaci. «Gli uomini e alle donne facendo il loro dovere, con amore e dedizione, ogni giorno ci dimostrano che l’Italia è un grande Paese e ci rafforzano nella convinzione che il “piano” delle mafie è destinato a fallire», aggiunge.

Ore 12.46 - A Milano poca voglia di shopping
I milanesi sono tornati a passeggiare in centro, nelle principali via dello shopping, nel primo sabato di riapertura della maggior parte dei negozi. Ma la voglia di shopping non è quella di un normale sabato pre Covid. (Qui l’articolo)

Ore 12.20 - Arcuri: «Mascherine alle scuole già dal 17/6 per esami. Le distribuiranno pure i tabaccai. Da lunedì nuova indagine sierologica»
Tutti, studenti, docenti e personale non docente, avranno la mascherina gratuita per gli esami di maturità. Lo ha detto il Commissario per l’Emergenza, Domenico Arcuri in conferenza stampa. «Con l’inizio delle scuole a settembre stiamo valutando una distribuzione di mascherine con il Miur, per il personale docente, non docente e studenti. Il dispositivo sarà disponibile per tutte le scuole già il 17 giugno. Gli esami di maturità devono essere fatti assolutamente in sicurezza». Per quanto riguarda la disponibilità di mascherine per la popolazione Arcuri ha precisato: «Questa settimana abbiamo distribuito oltre 43 milioni di mascherine, il numero più alto dall’inizio dell’emergenza. Da ieri i primi 20mila tabaccai sul territorio italiano distribuiscono le mascherine chirurgiche a 50 centesimi, così come ringrazio la federazione di farmacisti e parafarmacie. Oramai anche in questi punti vendita, le mascherine si trovano. Penso che la partita delle mascherine sia definitivamente risolta». Sulla questione dei contagi, da lunedì parte l’indagine sierologia con il personale della Croce rossa e con i volontari impegnati. «Sarà l’indagine più massiccia mai realizzata dai sanitari italiani — ha sottolineato Arcuri —. Ci aiuterà ad avere delle indicazioni per saper fronteggiare meglio il virus. Anche questa pagina possiamo definirla archiviata e aspettare i risultati».

Ore 12.18 - Austria consente corridoio Germania-Italia per turisti
I turisti dalla Germania e dalla Svizzera potranno attraversare l’Austria per raggiungere l’Italia. Come informa il sito del ministero degli Interni di Vienna, già adesso l’Austria può essere attraversata non facendo soste. Lo ribadisce anche Hermann Gahr, responsabile per i rapporti con l’Alto Adige del partito popolare Oevp. «Che l’Austria impedisca il passaggio ai turisti tedeschi che vogliono raggiungere l’Alto Adige è una favola che evidentemente è stata raccontata con uno scopo preciso», dice sulla stampa l’esponente del partito del cancelliere Kurz.

Ore 12.07 - Fase 2, il Papa ha ricevuto il presidente del Lazio Zingaretti
Il Papa stamani ha ricevuto in udienza il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Lo fa sapere una nota del Vaticano. È molto probabile che nel corso del colloquio privato, il Pontefice e Zingaretti abbiano affrontato il tema della fase due dell’emergenza coronavirus con la ripresa delle attività.

Ore 12.05 - Spallanzani: 88 ricoverati, 41 positivi e 11 con respiratore
In questo momento sono ricoverati all’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani di Roma 88 pazienti, di cui 41 positivi a Covid-19 e 47 sottoposti a indagini. Undici pazienti necessitano di supporto respiratorio, informa l’ospedale nel bollettino odierno. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 448, aggiunge l’Inmi.

Ore 11.12 - Fase 2: dal primo giugno riaprono i musei Vaticani
«A partire dal primo giugno, dopo quasi tre mesi di chiusura, sarà possibile tornare a visitare i Musei Vaticani in totale sicurezza». Lo annuncia una nota dei musei Vaticani che parla anche della riapertura al pubblico delle ville pontificie di Castel Gandolfo, oltre che di «misure sanitarie straordinarie per la sicurezza di visitatori e personale e nuovi orari di apertura».

Ore 10.40 - Iran, Rohani annuncia riapertura luoghi sacri da lunedì
Il presidente iraniano, Hassan Rohani, ha annunciato la riapertura dei luoghi sacri del Paese a partire da lunedì, ovvero il giorno dopo l’Eid al-Fitr, la Festa musulmana che si tiene alla fine del mese di Ramadan.

Ore 9.36 - Cgia, senza aiuti spariranno 100 mila artigiani
Nei primi 3 mesi di quest’anno il numero complessivo delle imprese artigiane presente in Italia è sceso di 10.902 unità, un dato negativo, tuttavia in linea con quanto registrato nello stesso arco temporale dei 3 anni precedenti. Lo rileva la Cgia sottolineando che «il peggio dovrebbe purtroppo sopraggiungere nei prossimi mesi, quando l’effetto economico negativo del Covid si farà sentire con maggiore intensità», precisando che senza adeguati aiuti, entro la fine del 2020 l’Italia perderà 100mila dei suoi artigiani. «In questi due mesi e mezzo di lockdown, -argomenta il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia, Paolo Zabeo- molti artigiani senza alcun sostegno al reddito sono andati in difficoltà e non sono stati pochi coloro che hanno ipotizzato di gettare la spugna e di chiudere definitivamente la saracinesca. Dopo una settimana dalla riapertura totale, invece, lo stato d’animo di tanti piccoli imprenditori è cambiato».

Ore 9.14 - Oms, oltre 100 mila casi in Africa
Il numero di casi accertati di coronavirus in Africa ha superato la soglia dei 100 mila: lo riporta sul suo sito l’Organizzazione mondiale della sanità sottolineando che il virus ha raggiunto ogni Paese del continente.

Ore 8.48 - Stati Uniti, oltre 96 mila le vittime
Il numero di morti negli Stati Uniti ha superato oggi la soglia dei 96 mila: è quanto emerge dai dati aggiornati dell’Università americana Johns Hopkins. Attualmente nel Paese si registrano 1.601.434 casi, di cui 24.104 nella sola giornata di ieri, mentre le persone guarite sono 350.135.

Ore 8.39 - India, oltre 6.600 casi in 24 ore, ancora record
L’India ha registrato un altro record di casi di coronavirus nelle ultime 24 ore a quota 6.654 dopo i 6.088 segnati nelle 24 ore precedenti: lo ha reso noto oggi il ministero della Sanità, secondo quanto riporta la Cnn. I nuovi contagi portano il totale a quota 125.101: finora nel Paese 3.720 persone sono morte a causa della malattia.

Ore 8.26 - In Messico incremento record di decessi, 479 in 24 ore
Il Messico ha registrato il suo maggiore incremento giornaliero di decessi in un giorno: secondo il ministero della Sanità sono stati 479 i morti, mentre 2.960 sono stati i nuovi casi di infezione. In totale, nel Paese l’epidemia ha fatto 6.989 morti e ha contagiato 62.527 persone.

Ore 5.28 - Hertz dichiara bancarotta in Usa e Canada
Il colosso mondiale dell’autonoleggio Hertz, in crisi per le conseguenze del coronavirus, ha presentato istanza di fallimento negli Stati Uniti e in Canada. Lo ha annunciato la società in una nota. «L’impatto di Covid-19 sulla domanda di spostamento è stato improvviso e drammatico, causando un brusco calo delle entrate dell’azienda e delle prenotazioni future», ha dichiarato in un comunicato stampa. Nel deposito del «chapter 11» negli Stati Uniti non sono incluse le attività operative in altre aree, tra cui Europa, Australia e Nuova Zelanda. (Qui l’approfondimento)

Ore 5.16 - Cina annuncia: raggiunti zero contagi
La Cina ha annunciato di non avere registrato alcuna nuova infezione da coronavirus per la prima volta da quando ha iniziato a raccogliere i dati, a gennaio. L’annuncio giunge il giorno seguente all’apertura del Congresso del Popolo, in cui sono stati celebrati i «grandi successi» nella lotta contro il virus. Il bilancio ufficiale delle vittime del Covid-19 nel Paese è di 4.634, ben al di sotto del numero dichiarato da Paesi molto più piccoli. Dubbi sono stati espressi in questi mesi sull’affidabilità dei dati diffusi da Pechino.

Ore 2.07 - Brasile, oltre 330 mila casi: è il secondo Paese al mondo
È sempre più drammatica la situazione in Brasile, dove secondo il ministero della salute i casi accertati di contagio sono oltre 330 mila. Il Paese sudamericano ha così superato anche la Russia (326 mila) ed è il secondo al mondo per numero di casi accertati dopo gli Usa (oltre 1,6 milioni). Le morti accertate in Brasile sono più di 21 mila.

ALTRE NOTIZIE SU CORRIERE.IT

Football news:

Favre sulla critica al suo indirizzo: ne parlano da mesi. Parlero ' tra qualche settimana
Il PSG ha concordato il trasferimento del difensore Porto di Telles per 25 milioni di euro
Inter vuole ottenere 80-90 milioni di euro e Firpo per Lautaro. Barcellona spera di vendere Coutinho per i soldi per il trasferimento
Lionel Messi: la notizia del trasferimento della Coppa America è stata molto colpita. Sarebbe stato un grande evento per me
Arthur ha detto a barca e alla Juve che non sarebbe andato da nessuna parte
Il Senato ha respinto la proposta di Restart League 1. Ora può essere raggiunto solo attraverso il processo
I club APL hanno sostenuto all'unanimità la ripresa degli allenamenti di contatto