This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Brunello Cucinelli fonda la Biblioteca Universale di Solomeo: “Un progetto per i prossimi mille anni”

Sul palco del Teatro Strehler di Milano l’imprenditore ha annunciato un nuovo progetto della sua Fondazione: dopo il Teatro di Solomeo e la Cantina, a Solomeo nascerà una biblioteca universale. L’idea, racconta, è nata durante i mesi della pandemia: dopo la paura, l’imprenditore ha deciso di guardare al futuro.

"Che cosa possiamo donare a chi verrà dopo di noi?" Da questa domanda è nato l'ultimo progetto di Brunello Cucinelli, il re del cashmere italiano: la Biblioteca Universale di Solomeo. Un monumento pensato "per i prossimi mille anni", per tramandare il sapere. L'ispirazione, come suggerisce il nome, arriva dall'imperatore Adriano, che considerava le biblioteche "i granai per le generazioni future". L'annuncio è arrivato dall'imprenditore, che ha svelato i dettagli del progetto durante una conferenza al Piccolo Teatro Strehler di Milano, alla presenza degli azionisti, della comunità di Solomeo, del cardinal Bassetti, della presidente della regione Umbria Donatella Tesei e dell'amico e influencer Gianluca Vacchi.

La Biblioteca Universale di Brunello Cucinelli

Sul palco del Teatro Strehler di Milano l'imprenditore ha annunciato un nuovo progetto della sua Fondazione: dopo il Teatro di Solomeo e la Cantina, a Solomeo nascerà una biblioteca universale. L'idea, racconta, è nata durante i mesi della pandemia: dopo la paura, l'imprenditore ha deciso di guardare al futuro. "Facciamo progetti trimestali, triennali, ma questo è per i prossimi mille anni". La biblioteca sorgerà in una villa settecentesca nel borgo medioevale di Solomeo, frazione di Corciano sede dell'azienda di Brunello Cucinelli. All'interno i libri approfondiranno diversi argomenti universali: la filosofia, la letteratura, l'architettura e l‘artigianato, un valore molto caro alla filosofia di Cucinelli. "Noi crediamo in un grande ritorno dell'artigianato nei prossimi anni, vorremmo ricevere libri da tutto il mondo e tradurli in italiano".