Italy

Brusaferro (Iss): “La curva dei contagi decresce ma non illudiamoci che la situazione sia risolta”

Un segnale positivo ad un mese dal lockdown per l'emergenza Coronavirus c'è: la curva dei contagi decresce chiaramente. Lo ha affermato il presidente dell'Istituto superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, nel corso della consueta conferenza stampa settimanale sull'andamento epidemiologico dell'epidemia. Secondo l'esperto, "il quadro conferma lo scenario dei giorni scorsi e ci dà indicazioni di efficacia delle misure. I segnali positivi non devono però farci abbassare però la guardia. Le azioni intraprese sono importanti ma non dobbiamo illuderci che la situazione si risolva. Le misure sono essenziali per mantenere la curva, quando sarà scesa, sotto la soglia di 1 per i contagi". Insomma, la luce in fondo al tunnel comincia a vedersi ma guai a pensare di poter tornare subito alla normalità.

La situazione si va stabilizzando anche nelle regioni del Sud dove i numeri "sia pure contenuti, sono in calo", ha sottolineato ancora Brusaferro, che è poi passato ad analizzare il numero e le caratteristiche dei deceduti nel nostro Paese, il cui tasso di mortalità è tra i più alti del mondo. "L'età media delle per Covid-19 si conferma di circa 80 anni, sono in maggioranza uomini e con più patologie". Infine, l'Istituto superiore di sanità ha fatto sapere che anche la Regione Lombardia, la più colpita dalla pandemia per numero di casi, conferma il "trend positivo" dei dati epidemici, "ma emerge il dato sulle morti nelle Rsa per anziani. Sono infatti "1822 i decessi nelle Rsa della Regione".

Football news:

Madness a Francoforte: Eintracht 34 volte ha colpito il cancello, ma quasi perso (salvato 9 minuti prima del fischio)
Il Real Madrid ha esteso il contratto con Casemiro fino al 2023 (Marca)
Teddy Sheringham: Pogba ha bisogno di andarsene per il Manchester United per comprare qualcuno con la mentalità giusta
In Francia, 400 tifosi sono venuti a calcio illegale. Dopo il gol, hanno corso sul campo
Sulscher sul noleggio di Igalo: spero che possa completare quello che ha iniziato, forse vincendo il trofeo con il Manchester United
Mueller su Alfonso Davis: il corridore di Monaco ruba costantemente la palla all'avversario
Favre su 0:1 con il Bayern: il Borussia meritava un pareggio