Italy

Cagliari-Fiorentina 0-0: la salvezza si avvicina per entrambe

CAGLIARI - Cagliari e Fiorentina decidono di non farsi male. Alla Sardegna Arena finisce a reti bianche, uno 0-0 che avvicina la salvezza di entrambe le squadre. Se il Benevento non dovesse fare punti a Bergamo contro l'Atalanta, i viola raggiungerebbero matematicamente l'obiettivo prefissato (in questo momento sono a +8 sui sanniti), mentre i sardi andrebbero a +5 sulla squadra di Filippo Inzaghi e basterebbe un punto tra Milan (domenica a San Siro) e Genoa (all'ultima giornata in casa) per poter festeggiare una salvezza che sembrava quasi impossibile solo un mese fa.

<<La cronaca della gara>>

Squillo Pavoletti, poi il nulla

La grande novità nel Cagliari è la difesa a quattro con Lykogiannis a sinistra e Zappa a destra. Nandez, Marin e Duncan sulla linea di centrocampo, Nainggolan alle spalle di Joao Pedro e Pavoletti. Tre, invece, le novità nella Fiorentina rispetto alla sfida con la Lazio. In difesa c'è Igor al fianco di Pezzella e Milenkovic con Caceres esterno destro a centrocampo, mentre Ribery e Castrovilli vanno in panchina lasciando spazio rispettivamente a Kouamé e Amrabat. Il primo tempo scivola via senza grandi emozioni. Dopo 2′ Pavoletti di testa manda di poco alto sopra la traversa su cross laterale di Joao Pedro e sembra il preludio a una prima frazione intensa e ricca di conclusioni. Non sarà così.

Ripresa senza emozioni

La paura di scoprirsi prende il sopravvento su entrambe le squadre e né Cragno, né Dragowski vengono chiamati in causa nei primi 45′. Sicuramente meglio i sardi in fase di gestione palla con la squadra di Iachini più attenta a difendere che ad attaccare. La ripresa, se possibile, è addirittura più soporifera della prima frazione. Parte forte la squadra toscana che aggredisce con più costanza l'avversario, ma manca sempre l'ultimo passaggio lasciando inoperoso Cragno. Dall'altra parte Terraciano, subentrato a inizio ripresa a Dragowski (infortunato), si fa notare solo per l'ordinaria amministrazione sui continui lanci lunghi dei centrocampisti rossoblù. Neanche la lotteria dei cambi ravviva il match e al triplice fischio di Mariani entrambe le squadre possono guardare con più serenità alla propria permanenza in A.

CAGLIARI-FIORENTINA 0-0
CAGLIARI (4-3-1-2):
Cragno 6; Zappa 6 (1′ st Carboni 6), Godin 6, Ceppitelli 6, Lykogiannis 6 (41′ st Cerri sv); Nandez 6, Marin 5.5 (24′ st Deiola 6), Duncan 6; Nainggolan 6; Joao Pedro 5.5, Pavoletti 5.5. Allenatore: Semplici.
FIORENTINA (3-5-2): Dragowski 6 (1′ st Terracciano 6); Milenkovic 6.5, Pezzella 6.5, Igor 6; Caceres 6 (26′ st Venuti 6), Bonaventura 6 (25′ st Callejon 5.5), Pulgar 6, Amrabat 6, Biraghi 6; Kouame 5.5 (18′ st Castrovilli 6), Vlahovic 6. Allenatore: Iachini 6.
ARBITRO: Mariani di Aprilia
NOTE: Ammoniti: Pulgar, Lykogiannis, Caceres. Angoli: 3-1 per il Cagliari. Recupero: 1′ pt; 3′ st.

Football news:

I tedeschi hanno dominato il Portogallo nello stile del top club-hanno distrutto i trasferimenti a Gozens e hanno soddisfatto Bjelsa e Conte
Ronaldo ha il più alto xG in euro senza tener conto dei calci di rigore - 2,17 a seguito di 2 turni
A 16 ha avuto un incidente e ha rotto le vertebre, a 17 è il giocatore più giovane nella storia Dell'Euro. La storia di Katsper Kozlowski
Enrique sulle parole di Ferran Torres sul fatto che i difensori della Spagna mangeranno Levandowski: ha molto da imparare. Ad esempio, non dire questo
Il portiere Anton Mitryushkin cerca di trovare un nuovo club
Depay del Barcellona: felice di entrare nel mio nuovo club
Under è Interessante per Lipsia, Bayer e Eintracht. Roma stima ala a 15 milioni di euro