This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Calcio: Inter corsara ad Empoli, successo anche per le romane

Serie A, decima giornata

I nerazzurri si impongono 0-2, la Roma vince a Cagliari in rimonta 1-2, la Lazio supera all'Olimpico la Fiorentina 1-0

27 ottobre 2021Empoli-Inter 0-2
L'Inter torna a vincere dopo due turni di astinenza battendo a domicilio l'Empoli per 2-0. Decidono le reti di D'Ambrosio e Dimarco, che permettono ai nerazzurri di salire a quota 21 punti consolidando il terzo posto della classifica. Azzurri costretti all'inferiorità numerica per più di mezz'ora a causa del rosso diretto a Ricci.

I ritmi della gara non sono particolarmente alti e la prima vera occasione da gol capita al 19' ai padroni di casa, con Luperto che prova di mancino da pochi metri, venendo murato provvidenzialmente da D'Ambrosio ad Handanovic battuto. I nerazzurri provano a rispondere una manciata di minuti più tardi con Dimarco, che tenta il mancino dalla distanza alzato in corner da Vicario. Al 34' arriva il vantaggio della squadra di Inzaghi, con D'Ambrosio che s'inserisce in area e con un gran colpo di testa su cross di Sanchez firma lo 0-1 interista.

Nella ripresa al 52' viene espulso Ricci per un brutto fallo su Barella e l'Empoli resta in inferiorità numerica, rischiando d'incassare il raddoppio poco più tardi sul colpo di testa di Gagliardini che si stampa sul palo. Al 64' invece è un miracolo di Vicario a negare a Lautaro il raddoppio interista, respingendo con un riflesso un colpo di testa a botta sicura del 'toro'. Passano però due minuti e il 2-0 dell'Inter arriva comunque grazie a Dimarco, che mette dentro in spaccata sul cross perfetto dello stesso Lautaro. Viene annullato il tris prima a Gagliardini (mano) poi a Sensi (fuorigioco), ma per l'economia del match cambia pochissimo.Vincono i nerazzurri di Inzaghi, costretto a vedere il match dalla tribuna per la squalifica rimediata.

Cagliari-Roma 1-2


La Roma sbanca in rimonta l'Unipol Domus di Cagliari imponendosi in rimonta per 2-1 al termine di un match ricco di emozioni. La prima occasione è per i sardi e arriva al 7' quando Marin apre per Bellanova che si inserisce in area dalla destra e scaglia un potente tiro verso la porta che si schianta contro la traversa. I giallorossi provano a rispondere al quarto d'ora con Pellegrini che batte un corner stretto trovando sul primo palo Cristante, il quale però incorna alto. Al 35' Zaniolo serve Vina in area che mette dentro di sinistro, Cragno respinge maldestramente di pugno addosso ad Abraham e la sfera esce di un soffio.

Nella ripresa, la gara sale di torno e sono gli uomini di Mazzarri a passare alla prima opportunità utile. E' il 7' quando Marin crossa dalla sinistra, Vina buca l'intervento con la palla che finisce addosso a Bellanova, il rimpallo fornisce un assist involontario a Pavoletti, che da due passi batte di rapina Rui Patricio. Al 14' ancora Pavoletti si mangia il possibile raddoppio, scivolando al momento della conclusione mancina a pochi metri da Rui Patricio e concludendo centralmente dopo un buco della difesa avversaria.

La squadra di Mourinho torna a premere e Zaniolo sfiora il pari al 18' di testa, mettendo fuori da ottima posizione dopo un bel cross dalla sinistra di El Shaarawy. L'assalto prosegue al 23' quando Karsdorp dalla destra mette una palla tagliata che arriva sul secondo palo a Pellegrini, il quale centra la traversa in scivolata con il mancino. Due minuti dopo è Mancini a sfiorare l'1-1 con un destro sporco dopo un corner, con la palla che esce di un soffio. Sul capovolgimento di fronte si rivedono gli isolani con un grande colpo di testa di Pavoletti in tuffo sul primo palo dopo un cross di Bellanova che trova però Rui Patricio pronto alla deviazione. La partita è bellissima e al 26' gli ospiti si prendono il meritato pareggio grazie a Ibanez, che trova l'incornata vincente sfruttando al meglio un angolo battuto da Pellegrini dalla destra. I giallorossi continuano a insistere e al 33' la ribaltano con Pellegrini, che pennella splendidamente sotto la traversa una punizione dal limite. Nel finale, non ci saranno altre occasioni. Grazie a questo successo, la Roma torna al quarto posto salendo a quota 19. Si fa invece preoccupante la situazione del Cagliari, che rimane ultimo da solo con appena 6 punti all'attivo.

Lazio-Fiorentina 1-0


La Lazio torna alla vittoria battendo la Fiorentina per 1-0 con il gol decisivo di Pedro ad inizio ripresa, cancellando così la brutta figura di Verona e rilanciando le proprie ambizioni europee nello scontro diretto con i viola ricacciandoli indietro in classifica. La prima frazione vive di fiammate con gli uomini di Sarri a cercare la via della rete con maggiore insistenza e quelli di Italiano ad agire di rimessa. La prima vera occasione arriva al minuto 12 con il tacco di Pedro per Luis Alberto che serve Immobile; l'attaccante entra in area e calcia, non trovando lo specchio della porta. Chi la trova invece, la porta, è Lazzari in chiusura di primo tempo con un bel destro dal limite sul quale Terracciano è bravo a distendersi deviando la sfera destinata alla rete. Nel mezzo poco o nulla con i viola a farsi vedere in avanti solo grazie a un colpo di testa di Vlahovic che però fa solo il solletico alla retroguardia laziale.

La ripresa si apre con la conclusione di Torreira svirgolata dal limite, ma è la Lazio a trovare il vantaggio con Pedro che, servito da Milinkovic-Savic, trova il sette con il sinistro fulminando Terracciano. La rete subita sveglia la Fiorentina che inizia a prendere campo con la Lazio che si limita ad agire di rimessa lasciando spazio alle iniziative viola. Gli uomini di Sarri, però, non rinunciano ad offendere e proprio in una delle folate offensive è Immobile a seminare il panico in area mettendo il pallone in mezzo, ma nessuno dei suoi compagni si presenta all'appuntamento con il tap-in vincente. Nel finale la Fiorentina prova il tutto per tutto, ma la Lazio, pur con qualche sofferenza, regge bene l'onda d'urto viola conquistando 3 punti utili per ritrovare la vittoria e uscire dalla mini crisi mentre la Fiorentina lascia l'Olimpico senza punti, ma con qualche certezza in più.


Domani sera la conclusione della decima giornata con il posticipo Napoli-Bologna. Le prime posizioni della classifica: Milan 28, Napoli 25 (una in meno), Inter 21, Roma 19, Atalanta 18.