Da domani, 13 maggio, gli over 40 potranno prenotarsi per la vaccinazione anti-Covid in Alto Adige mentre in Veneto il via libera arriverà lunedì (17 maggio). Zaia: "Ci sono ancora slot liberi, i 50enni si prenotino"

TRENTO. Prosegue la campagna vaccinale e si abbassano ancora le fasce d'età a cui si aprono le prenotazioni: via agli over 40 a partire da domani, 13 maggio, in Alto Adige e da lunedì prossimo (17 maggio) in Veneto. Lo hanno confermato rispettivamente l'Azienda sanitaria altoatesina e il presidente della regione Veneto Luca Zaia, in diretta questa mattina da Marghera per aggiornare la popolazione sulla situazione Covid.

"Nelle sole ultime 24 ore abbiamo somministrato circa 32mila dosi di vaccini - ha dichiarato Zaia - siamo fiduciosi di chiudere la fascia 50-59 con più del 65% di adesioni. Al momento la quasi totalità degli over 80 è coperto, per gli over 70 siamo all'82% e negli over 60 arriveremo al 70% ma non possiamo tenere slot liberi. Ecco perché faccio appello ai 50enni: prenotatevi subito perché da lunedì apriremo agli over 40". 

A Bolzano invece sarà possibile, per la stessa fascia d'età, prenotarsi già da domani (13 maggio), appena una settimana dopo l'apertura delle prenotazioni per gli over 50. Precisa però l'Azienda sanitaria altoatesina: "Al momento della prenotazione è importante tenere presente che la seconda dose per i vaccini Pfizer/BioNTech e Moderna è prevista dopo 35 giorni e difficilmente può essere rimandata". Tutte le persone quindi che non potranno presentarsi per la seconda dose secondo il calendario concordato saranno messe in lista d'attesa. "Se si renderanno disponibili degli appuntamenti per la vaccinazione - continua l'Azienda sanitaria - queste persone verranno contattate, anche dopo l'effettivo secondo appuntamento. Tuttavia, questo ridurrà un po' la protezione del vaccino". 

Contenuto sponsorizzato