This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Caos Juve dopo l’inchiesta plusvalenze, l’umore dello spogliatoio: “Sembra davvero una follia”

La Juventus è tornata alla vittoria in campionato ma in casa bianconera l’attenzione è concentrata anche sull’inchiesta plusvalenze. L’umore dello spogliatoio: “Sembra davvero una follia”.

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

L'inchiesta ‘Prisma' sulle presunte plusvalenze fittizie operate dalla Juventus per sistemare i bilanci delle ultime stagioni, è stato come un fulmine a ciel sereno per il club bianconero. Il presidente, Andrea Agnelli, come sottolineato anche da Massimiliano Allegri e Pavel Nedved alla vigilia della sfida di campionato poi vinta sul campo della Salernitana, ha parlato alla squadra e ai dipendenti per tranquillizzare l'ambiente. È chiaro che però il clima di serenità attorno al club e alla rosa allenata da Allegri, rischi seriamente di alterarsi.

La stagione sul campo è iniziata male, specie in campionato, e questa vicenda rischia di gettare ulteriormente benzina sul fuoco in un'annata di grande cambiamento per la Vecchia Signora. Ma come ha reagito la squadra a quanto accaduto di recente alla Juventus a seguito dell'indagine? È la domanda che si chiedono in tanti e che è stata posta a Federico Bernardeschi al termine della sfida vinta dai bianconeri contro la Salernitana. L'esterno campione d'Europa con l'Italia non si è negato ed ha espresso il suo pensiero: "È un momento delicato, questo è il momento di dare alla nostra società e ai nostri tifosi".

Bernardeschi analizza quanto sta accadendo al gruppo e ai microfoni di DAZN svela gli umori dello spogliatoio dopo aver appreso dell'inchiesta: "Il presidente ci ha fatto un discorso e ha tranquillizzato tutti – ha detto l'esterno bianconero – Stasera è partita una rincorsa fatta di orgoglio ed è importante questo momento". Nessuna preoccupazione specifica per i giocatori ma una sensazione ben precisa: "Noi siamo tranquilli – ha sottolineato il giocatore – Sembra davvero una follia ma il presidente e il mister ci hanno tranquillizzato. Noi dobbiamo pensare al campo".

Sulla partita della Juventus vinta a Salerno invece, pochi dubbi, è questa la strada giusta da percorrere: "Sono contento perché stasera era fondamentale vincere, fare una prestazione da Juventus, solida, fare gol e soprattutto non subirne – ha concluso il giocatore – Stasera abbiamo fatto il nostro lavoro e lo abbiamo fatto molto bene".