Italy

Cartabianca, Luca Zaia spiazza la Berlinguer: “Dov’è Mauro Corona? A noi manca”. Ecco la risposta della conduttrice

Una domanda che forse "Bianchina" non si aspettava ma che ha fugato ogni dubbio

In Rai, scrive Giuseppe Candela in questo pezzo sul “caso Detto Fatto” (link),sono giorni intensi: il caso Morra, le polemiche su Franca Leosini, le nomine dei troppi vicedirettori, il canale inglese e quello istituzionale, il caso Di Mare-Corona. Tutto ha un senso diverso, tutto ha una seconda lettura. Già, il caso Corona. Lo scrittore e alpinista, dopo la lite con Bianca Berlinguer per la quale ha poi chiesto scusa, non ha più “messo piede” a Cartabianca. Nonostante la conduttrice lo abbia perdonato. A non volerne più sapere è il direttore di rete, Franco di Mara. Ma “Bianchina” lo rivorrebbe con sé, eccome. Anzi, quando durante l’ultima puntata del 24 novembre, Luca Zaia ha detto: “Mi tolga una curiosità ma a Cartabianca mi sa la quarantena dura più di 10 giorni. Voi lo sapete che per legge dura solo 10 giorni? Corona che fine ha fatto? Per noi è un mito. Manca a tutti coloro che la seguono“, Berlinguer ha risposto: “Mauro Corona? Lei ha toccato il mio tasto dolente, lo so che voi in Veneto sentite particolarmente la sua mancanza, le assicuro che la sento molto anche io. E anche altri telespettatori che non sono del Veneto quindi speriamo davvero che riusciamo a risolvere, magari con il prossimo anno quando siamo tutti più buoni riusciamo a riportarlo perché anche a voi manca”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

Articolo Precedente

Crozza-De Luca: “Non solo il San Paolo, a Maradona dedicheremo l’intera Regione. La chiamiamo Maradonia”

next

Football news:

Rashford ha espresso un cartone animato sulla fame dei bambini
L'Argentina ha vinto la Coppa del mondo-78 in mezzo alla repressione. La Giunta ha rapito la gente, l'apertura si è svolta a un chilometro dalla prigione per dissidenti
Barcellona non comprerà Garcia questo inverno
Monaco ha segnato 36 punti nelle prime 20 partite di Kovac. Più che Жардиме
Rivaldo: Kuman merita rispetto per la fiducia dei giovani. Zidane ha smesso di farlo
Roma non può battere la Lazio in 4 partite consecutive
Mourinho sul rinnovo del contratto di locazione di Bale: non ne ha parlato per un secondo