Fatti

Nonostante il forte maltempo e l’acqua che scorreva senza soluzione di continuità lungo la via Etnea, il cittadino di origini filippine non ha esitato e ha raggiunto una donna rimasta bloccata in mezzo alla strada allagata per metterla in salvo

Celestino Floralde

Quarantotto ore dopo quel violento nubifragio che si è trasformato, nel giro di poco tempo, in una vera e propria alluvione, Catania fa la conta dei danni. Oggi in Sicilia è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione, con forte pioggia e venti da “uragano”, ma nella speranza di non rivedere le scene viste nei giorni scorsi, la comunità etnea si è stretta attorno a Celestino Floralde che si è reso protagonista di un gesto eroico mettendo in salvo una donna rimasta in balia delle acque che avevano invaso con violenza la strada.

Celestino Floralde, il cittadino filippino che salva una donna durante l’alluvione a Catania

Le immagini mostrano una donna rimasta bloccata a bordo della sua automobile, nel pieno centro della carreggiata. La zona è quella della via Etnea, uno dei luoghi in cui gli effetti di quella che si è trasformata in una vera e propria alluvione a Catania ha provocato i danni peggiori. L’acqua ha imperversato, con violenza, provocando la paralisi e danni alla strada e a tutti i negozi e i locali circostanti. Una donna passava di lì nei momenti più tragici, quando è rimasta ferma e inerme. Non sapendo cosa fare, mentre la sua automobile non riusciva più a muoversi, è scesa dalla sua vettura, mettendo a rischio la sua vita.

La potenza dell’acqua, infatti, rischiava di trascinarla via. Ed è qui che Celestino Floralde compie il suo gesto di coraggio e altruismo. Sfidando le intemperie, riesce a raggiungere la donna e a metterla in salvo. Prima la aiuta a salire su una fioriera, poi, anche con l’aiuto di altre persone che avevano realizzato una “fune” con alcuni maglioni, la abbraccia portandola sul lato esterno della strada, dove la signora ha potuto trovare riparo.

La sua automobile, come si vede nel filmato, è stat fortemente danneggiata dall’acqua. La donna, intervistata dai microfoni di Local Team, ha spiegato che non era più in grado di “tenere la strada” e frenare. Per questo motivo aveva deciso di scendere tentando di mettersi in salvo. La paura e la situazione di pericolo, però, l’avevano – di fatto – bloccata. Per questo motivo l’atto di coraggio di Celestino Floralde è da sottolineare. E la comunità catanese lo sta ringraziando, con diverse dediche social nei suoi confronti.

(foto e video: da pagina Facebook Acicastello Informa)