Italy
This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Céline Dion, 54 anni: «Ho la Sindrome della persona rigida, una grave malattia neurologica rara»

Si chiama Sindrome della persona rigida (SPS) la grave malattia neurologica che ha colpito la cantante 54enne Celine Dion. Trasforma chi ne soffre in sorta di «statue umane» poiché blocca progressivamente il corpo in posizioni rigide, rendendo incapaci di camminare o parlare. Sebbene non vi sia una cura specifica per l'SPS, esistono trattamenti che ne rallentano la progressione, e con un commovente video pubblicato sul suo profilo Instagram Celine Dion rivela di stare facendo tutto il possibile per ridurre al minimo i sintomi di tale malattia.

Nel video, la cantante racconta come la diagnosi sia arrivata dopo un lungo periodo di spasmi e dolori muscolari di cui non si comprendeva bene la natura e che le hanno creato problemi nel camminare, così come nell'esecuzione delle sue performance.

«Sto lottando con problemi di salute da molto tempo ed è stato davvero difficile per me affrontare queste sfide e parlare di tutto quello che ho passato», dice Celine. «Recentemente mi è stato diagnosticato un disturbo neurologico molto raro chiamato “sindrome della persona rigida” che colpisce una persona su un milione. Mentre si sta ancora imparando a conoscere questa rara condizione, ora so che questo è ciò che ha causato tutti gli spasmi di cui ho sofferto recentemente».

This content can also be viewed on the site it originates from.

Forte dell'affetto dei figli, di chi la ama e della presenza di un'eccellente equipe di medici che la sta seguendo in questo percorso, Celine Dion ha comunicato con grande dispiacere ai fan che dovrà annullare il tour di concerti già previsti per prendersi cura della propria salute.

«Purtroppo, questi spasmi influenzano ogni aspetto della mia vita quotidiana, a volte causando difficoltà quando cammino e non permettendomi di usare le mie corde vocali per cantare come sono abituata a fare. È doloroso per me dirvi che non sarò pronta per ricominciare il mio tour in Europa a febbraio. Mi mancate tanto. Mi manca salire sul palco ed esibirmi per voi. Io do sempre il 100% quando faccio il mio spettacolo, ma la mia condizione ora non me lo consentirebbe. Per tornare da voi non ho altra scelta che concentrarmi sulla mia salute e spero di essere sulla strada della guarigione. Questo è il mio obiettivo e sto facendo tutto il possibile per recuperare. Voglio ringraziarvi tanto per i vostri auguri, l'amore e il supporto attraverso i social media. Questo significa molto per me», dice la cantante, concludendo poi con un'esortazione: «Prendetevi cura di voi stessi. Vi amo tantissimo e spero davvero di potervi rivedere molto presto».

Che cosa è la Sindrome della persona rigida e come si manifesta

La sindrome della persona rigida colpisce il sistema nervoso centrale, ma ha manifestazioni neuromuscolari, ovvero provoca rigidità muscolare progressiva e spasmi.

Molto più frequente nelle donne rispetto agli uomini è spesso associata ad altre malattie autoimmuni, come diabete di tipo 1, tiroide, vitiligine e anemia perniciosa, tuttavia le vere cause sono a oggi sconosciute.