This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Champions agrodolce per il Chelsea: vince ma perde per infortunio Lukaku e Werner

Nella terza giornata della fase a gironi di Champions spicca la vittoria del Chelsea sul Malmö (4-0). Blues alle spalle della Juventus (successo sullo Zenit) ma la nota stonata della serata sono gli infortuni degli attaccanti: Lukaku uscito per un colpo alla caviglia, problema muscolare per Werner. A fare il bomber è Jorginho con una doppietta. Il Bayern schianta il Benfica in trasferta (0-4) e ipoteca la qualificazione. Successo in rimonta del Manchester United sull’Atalanta, Red Devils in vetta alla classifica.

Una vittoria mutilata. Il Chelsea batte il Malmö 4-0 e tiene il fiato sul collo della Juventus (0-1 in Russia con lo Zenit) nel Gruppo H del girone di Champions. La soddisfazione della vittoria nella terza giornata viene smorzata dal doppio infortunio che ha privato i Blues di Romelu Lukaku e Timo Werner, entrambi usciti nel primo tempo. La gara del belga è durata pochissimo, una ventina di minuti: il tempo di procurare un calcio di rigore e poi essere costretto ad alzare bandiera bianca per un dolore alla caviglia dopo il contatto con il difensore degli svedesi, Nielsen.

L'ex Inter ha provato a restare in campo, ha stretto i denti e fatto segno alla panchina che almeno voleva provare a resistere ma non ce l'ha fatta. La zoppia visibile e quella fitta che non gli dava tregua hanno preso il sopravvento sull'orgoglio e sul coraggio. L'altra nota stonata nello spartito di Tuchel capita verso la fine della prima frazione: un problema muscolare al flessore mette ko anche l'altra punta, Werner. Nonostante la prima linea fuori uso, i londinesi hanno preso il largo con Christensen, Jorginho (autore di una doppietta) e Harvertz (subentrato al posto di Lukaku).

I riflettori della serata di Champions erano puntati anche sul Gruppo F e, in particolare, su Old Trafford per la sfida del Manchester United contro l'Atalanta (3-2). Un primo tempo giocato su ritmi elevati da parte della ‘dea' soprende i Red Devils: sotto di 2 gol, è Rashford che nella ripresa accorcia le distanze mentre tocca a Musso stoppare la conclusione di Cristiano Ronaldo con una bella parata sulla conclusione del portoghese. Solskjaer tenta il tutto per tutto e schiera anche Cavani e Pogba per dare maggior peso alla manovra: qualità e quantità per schiacciare i nerazzurri che tengono botta nella serata pazzesca in Inghilterra. Spezzano le verticalizzazioni dei padroni di casa, serrano i ranghi e stringono le maglie dei passaggi per contenere la furia dello United. Non c'è possibilità di ragionare né spazio, serve il pensiero veloce e l'Atalanta si aggrappa al sincronismo degli schemi. Ma non basta, il forcing inglese produce il 2-2 di Maguire e poi è CR7 a completare rimonta e sorpasso.

Nerazzurri ko, scivolano al secondo posto accanto al Villarreal. Lo United si accomoda in vetta. Nell'altro match del girone gli spagnoli vincono in Svizzera contro lo Young Boys (1-4) e si portano a +1 sugli elvetici. Nel Gruppo E il Bayern Monaco porta a casa una vittoria pesantissima (0-4) dal campo del Benfica, quanto basta per conservare il primato e mette le mani sulla qualificazione agli ottavi. Nulla di fatto anche tra Siviglia e Lille (0-0) nel Gruppo G dominato dal Salisburgo.