This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Comunali, Letta: 'Vittoria trionfale'. Conte: 'M5s farà opposizione costruttiva'

La festa finale in piazza Santi Apostoli a Roma, che tanto cara fu all'Ulivo di Romano Prodi, mette insieme in una sola istantanea tutto quello che festeggia il Pd. Prima di tutto la vittoria nella Capitale, che all'inizio non era per niente scontata e già da sé vale la torna elettorale. E poi il peso che sul voto ha avuto il progetto di una coalizione larga di centrosinistra. E' vero, a Roma il M5s ha corso da solo, ma al Nazareno vogliono credere che, nel complesso, in questo voto gli elettori abbiano premiato la prospettiva di un'alleanza che sarà chiamata a sfidare il centrodestra di Matteo Salvini e Giorgia Meloni. E di cui il Pd vuol essere promotore e perno. Anche se la reazione del M5s non è di quelle che fanno pensare a una strada in discesa. Pochi commenti, quasi nessuno. E in quello del presidente Giuseppe Conte non c'è alcun "evviva", ma una nota dolente sull'astensionismo con tanto di sottolineatura che a Roma, Torino e Trieste i Cinque stelle saranno all'opposizione. Enrico Letta si gode la giornata e tira le somme: il governo Draghi fa bene al Pd. E il suo posto di segretario al Nazareno ora è più forte. Non è un caso se la tregua elettorale ha retto e, da qualche settimana, non si sentono quei mugugni che esasperarono Nicola Zingaretti fino a farlo mollare. Anche la parola "congresso" sta circolando molto meno. Passato il voto nei comuni, ora ci sarà da pensare a un'altra partita, quella del Colle. E l'esito di questo voto potrà pesare non poco. Enrico Letta non nasconde il suo progetto: malgrado la vittoria, nessuna tentazione di elezioni anticipate, avanti con Mario Draghi fino al 2023. Perché in questa fase post pandemia, sostenere la linea del Governo ha giovato.

"Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori. E loro sono più avanti di noi, si sono saldati e fusi, quelli del centrosinistra e della coalizione larga che ho voluto costruire. Con una vittoria trionfale". "Un risultato clamoroso e importante ovunque, in tutta Italia. Abbiamo vinto sia quando la destra ha sbagliato che quando ha azzeccato i candidati. Ho sentito un conferenza stampa surreale di Salvini che raccontava una vittoria del centrodestra, pensavo fossero immagini di archivio".  

"Unità vuol dire migliori candidati, una coalizione larga e uno sforzo di allargamento fondamentale", ha detto ancora il segretario del Pd commentando l'esito del voto, al Nazareno.

 

"Il vero protagonista di questa tornata di ballottaggi è in modo drammatico l'astensionismo. Un astensionismo che sfiora il 60% è un dato che deve farci riflettere e dovrebbe allarmare tutte le forze politiche. Il Movimento 5 Stelle ha il dovere di dare una risposta a chi non crede più nella Politica come soluzione". Così il leader M5s Giuseppe Conte commenta in un post i risultati dei ballottaggi. "Il Movimento 5 Stelle a Roma, Torino e Trieste sarà all'opposizione. Lavoreremo in modo costruttivo ma senza fare sconti a chi governerà le città perché la nostra stella polare sarà sempre l'interesse esclusivo dei cittadini".