Provate ad immaginare una terrazza panoramica che guarda il meraviglioso territorio di Camerota: dalla collina del borgo medievale, al mare cristallino che bagna la costa. Poi dipingete il tutto con i colori del tramonto e chiudete gli occhi, in sottofondo c’è la melodia che incanta dei Solisti Brass. Sembra quasi di essere in un universo parallelo e invece è ciò che giovedì 13 agosto, dalle 19.00, si materializzerà nel piazzale dinanzi la cappella di Sant’Antonio, ubicata sul monte omonimo.  L’ottava edizione del Camerota Festival, ideato e organizzato dall’associazione Culturale Musicale Zefiro, parte così, con i Solisti Brass, promotori del progetto “Tradizioni Italiane” che abbraccia esclusive rielaborazioni in chiave moderna di composizioni del repertorio musicale italiano. Il programma prevede una prima parte classica con musiche di Bach, Pachebell e una seconda parte con musiche da film di Rota, Morricone, Zimmermann, Williams. L’organico è composto da Rino Barbarulo e Donino Gaudieri alle trombe; Gioacchino Mansi al trombone; Vincenzo Di Lieto al corno; Matteo Coppola alla tuba; Rosario Barbarulo alle percussioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

Play Replay Pausa

Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo intero Disattiva schermo intero

Skip

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

In Evidenza