Milano, 18 giu. (LaPresse) – Nel 2020 crollo dei consumi scatenato dalla pandemia ha determinato una riduzione media della spesa pro capite di oltre 2.000 euro rispetto al 2019. E’ quanto emerge dal Report sui consumi 2019-2021 dell’Ufficio Studi Confcommercio. I consumi, spiega Confcommercio, sono tornati ai livelli del 1995. Tuttavia, prosegue Confcommercio, la perdita di consumi ha avuto andamenti differenziati sul territorio: il Nord e il Centro risultano le aree più penalizzate (Veneto e Valle d’Aosta le regioni con le maggiori perdite di consumi pari ad oltre il 15%), mentre il Sud ha registrato dinamiche lievemente meno negative.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata