Italy

Conte apre ai sindacati: ''Cig Covid gratis e stop ai licenziamenti fino a marzo''

Il premier Giuseppe Conte (Foto Ansa)

Il premier avrebbe accolto le richieste di Cgil, Cisl e Uil: ''Stiamo vivendo una situazione complessa, il Governo farà un ulteriore sforzo finanziario''

Blocco dei licenziamenti fino a marzo 2021 e cassa integrazione gratuita per i datori di lavoro: il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, avrebbe aperto alle richieste dei sindacati Cgil, Cisl e Uil presentate durante l'incontro odierno.

Conte: "Proroga allo stop dei licenziamenti"

"Proroga del blocco dei licenziamenti fino alla fine di marzo: affrontiamo la sfida della pandemia ma cercheremo di preservare i livelli occupazionali - ha rassicurato il premier - Fino alla fine di marzo sarà tutto bloccato. Offriamo un orizzonte certo a tutti i lavoratori italiani. Condividiamo il fatto che sia il momento di dare un segnale di sicurezza a tutto il mondo del lavoro".

  ''Stiamo vivendo una situazione complessa, con tanta preoccupazione e sofferenza. Per questo il governo ritiene di dover fare uno sforzo finanziario ulteriore e dare un messaggio a tutto il mondo lavorativo di certezza e sicurezza'', ha detto ancora il premier Conte alle sigle, annunciando ulteriori 12 settimane di Cassa Covid, "gratuita", che accompagneranno fino al 21 marzo prossimo lo stop ai licenziamenti.

Furlan (Cisl): ''Conte ha compreso le nostre preoccupazioni''

"La decisione assunta del governo consente di dare sicuramente un minimo di serenita' alla nostra gente. Va dato atto al presidente del consiglio che ringraziamo di avere compreso le ragioni e le preoccupazioni espresse in queste giornate dal sindacato". Sono le parole die Annamaria Furlan, segretaria generale Cisl: "La soluzione trovata- aggiunge- ci offre un respiro lungo e rasserena tante persone che noi rappresentiamo e ci consente di lavorare alacremente per cambiare gli strumenti degli ammortizzatori e delle politiche attive che sicuramente si sono dimostrate fragile e deboli per tanti lavoratori. Il fatto di uscire stasera con una intesa ci consente di affrontare le giornate complicate per il paese e nei luoghi di lavoro con uno spirito positivo. E' un passo avanti fondamentale, ci contavamo tanto. Rimangono aperte naturalmente le questioni che abbiamo posto sulla legge di bilancio, su cui contiamo di avere nei prossimi giorni un confronto chiaro e produttivo con il Governo a cominciare dalle risorse per il rinnovo dei contratti pubblici e per la legge sulla non autosufficienza".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

Play Replay Pausa

Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo intero Disattiva schermo intero

Skip

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

Bombardieri (Uil): ''Proroga stop licenziamenti è un risultato importante''

 "Il blocco dei licenziamenti fino al 21 marzo è un risultato importante per le lavoratrici e i lavoratori di questo Paese. Uscire dalla crisi non sarà facile ma ci impegneremo con determinazione e impegno comune. Oggi il governo ha fatto la scelta giusta". Così il leader Uil, Pierpaolo Bombardieri, accoglie l'apertura del governo alla richiesta di prorogare a fine marzo il blocco dei licenziamenti unitamente al prolungamento di 12 settimane della Cassa Covid.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Football news:

Habib ha reagito alla morte di Maradona: uno dei più grandi. Milioni amano il calcio a causa di esso
Gasperini su 2:0 con Liverpool: è incredibile. Atalanta ha giocato il suo calcio
Simeone della morte di Maradona: impossibile da credere. Ci stava infettando con il football. Questa è una grande perdita per me
Bayern e City sono già nei playoff Champions League. Chi è già con loro e chi è nel passo?
Conte Pro 0:2 dal Real Madrid: abbiamo visto la differenza tra loro e noi. L'Inter ha fatto troppi regali
La squadra di Jürgen Klopp non ha mai calciato la porta di Bergamo per tutta la partita
Liverpool ha perso in casa per la prima volta in 2 anni! Ha dato a Atalante un paio di gol e non ha mai colpito in porta