Italy

Coronavirus, in fila al supermercato senza mascherine: scoppia una rissa nel Napoletano

Non avevano la mascherina protettiva – che resta, peraltro, un oggetto rarissimo a Napoli e provincia – e non rispettavano la distanza di un metro prevista dalle norme contro la diffusione dell’epidemia di Covid-19. Questo ha provocato la reazione di alcuni clienti, degenerata una rissa in un supermercato nel Napoletano, poi sedata dall’intervento dei carabinieri. È accaduto ieri in via Nazionale delle Puglie, ad Arpino, frazione di Casoria, grosso centro alle porte di Napoli.

Un giovane di 21 anni di Casalnuovo (Napoli) e un 28 enne di Casoria sono stati aggrediti da alcuni clienti in fila alle casse, che protestavano per il loro comportamento. I due, già denunciati in passato, hanno reagito scatenando una rissa che ha coinvolto altri due presenti. Le immagini girate con uno smartphone sono state fatte circolare sui social e hanno permesso ai militari di identificarli e denunciarli.
Il 21 enne era in possesso di un coltellino, ed è stato denunciato anche per possesso di arma da taglio, il 28 enne per possesso di alcune chiavi modificate e di arnesi da scasso, oltre che per vilipendio, poiché ha rivolto insulti ai carabinieri. Restano da identificare gli altri due partecipanti alla rissa.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Coronavirus, Sala: “Ho visto troppe persone in giro, non vanifichiamo gli sforzi fatti finora”

next

Football news:

I club APL hanno sostenuto all'unanimità la ripresa degli allenamenti di contatto
Lionel Messi: qualcuno dirà che il personaggio è il 40, 50 about anche il 60% del Calcio. Questo è diventato più serio
I capi del Borussia hanno contattato Nico Kovac negli ultimi mesi
Il presidente Lione combatte disperatamente per il riavvio della stagione. Chiama i capi della lega 1 idioti, ha inviato una lettera al governo
Kahn alla domanda su Sancho: ogni giorno pensiamo a chi può rafforzare la Baviera
Dortmund ha costretto il Bayern a giocare con cautela. Ma la contropressione di Flick era troppo buona (come Kimmich con Boateng)
Mats Hummels: ora tutte le squadre tranne il Bayern si sono ritirate dalla lotta per il titolo