Italy

Coronavirus, la Bbc ci ripensa: sospeso il taglio di 450 giornalisti

informazione

di Fabio Savelli

Rientrano tra la categorie essenziali e in questo momento occorre non privarsene. Nonostante il pesante calo di gettito deciso dal premier britannico Boris Johnson che ha esentato gli over 75 dal pagamento del canone la Bbc fa un passo indietro e decide di bloccare il piano di tagli che aveva annunciato solo qualche mese fa. Il principale broadcaster inglese, controllato dallo Stato, ha ritenuto inappropriati i i tagli alla forza lavoro, per 450 giornalisti, che facevano parte di un piano di riorganizzazione che prevedeva risparmi per 80 milioni di sterline da realizzare entro il 2022.

Con il dilagare dell’emergenza sanitaria e con la necessit di attuare il distanziamento sociale la Bbc ha finito per registrare nelle ultime settimane importanti aumenti negli ascolti e ha cos riorganizzato la sua programmazione con format di approfondimento e intrattenimento. La decisione del direttore generale Tony Hall che ha per fatto intendere che si tratti di una scelta temporanea, e che l’applicazione del piano avverr alla fine dell’emergenza per spostare gran parte delle risorse sul digitale. Ma la praticher il suo successore.