Italy

Coronavirus, la Caritas: "Nel 2020 raddoppiate le richieste d'aiuto dei trentini". In arrivo i fondi della Cassa Centrale

In nove diocesi italiane la Cassa Centrale punta a sostenere con un totale di ben 1 milione di euro i progetti della Caritas per dare supporto alle comunità locali. A Trento i fondi verranno utilizzati all'interno del progetto InFondo Speranza, già avviato con successo a giugno dello scorso anno 

TRENTO Lo scoppio della pandemia ha giocoforza coinciso con la più immediata delle emergenze, quella sanitaria, che ha visto medici ed infermieri in prima linea lottare giorno dopo giorno contro un nemico invisibile di cui si sapeva ancora molto poco. Nei mesi successivi alla primissima fase emergenziale però, le conseguenze della crisi economica e delle chiusure prolungate hanno iniziato prepotentemente a farsi sentire in tutta la comunità, tanto che nel corso del 2020, dice il direttore della Caritas trentina Alessandro Martinelli "del totale di chi ha richiesto il nostro sostegno lo scorso anno, il 40% non lo aveva mai fatto prima. Di questi praticamente il 50% sono stati trentini, il doppio rispetto a quanto osservato nel 2019". 

Sono state circa un migliaio negli ultimi sei mesi dell'anno scorso le famiglie sostenute dalla Caritas sul territorio provinciale. Si tratta di individui, spiega Martinelli "che sono stati colpite dalla crisi, finendo in quella che noi chiamiamo 'povertà grigia'. In poche parole diversi nuclei in situazioni economiche che potremo definire normali, persone che erano sempre riuscite a gestire le proprie entrate ed uscite, si sono ritrovate dopo l'arrivo del Covid a perdere ad esempio uno dei due stipendi su cui facevano affidamento, non riuscendo più a coprire i costi fissi come l'affitto e le utenze".

Dopo i primi mesi di pandemia infatti in cui le richieste, anche a causa delle temporanee misure di sostegno relative ai canoni, erano principalmente legate alla consegna di pacchi alimentari, nella seconda parte del 2020 l'emergenza è diventata abitativa. E' in questo contesto che la Caritas trentina ha dato il via ad InFondo Speranza, un fondo di sostegno destinato ai più colpiti della crisi pandemicafinanziato dalla diocesi attraverso donazioni di privati e l'8xmille. "Questa iniziativa si è poi conclusa a dicembre - sottolinea il direttore della Caritas - ma le richieste d'aiuto continuano ad arrivare: nel primo trimestre del 2021 sono state un'ottantina le famiglie entrate nella 'zona grigia', per la maggior parte si tratta di nuclei italiani". E con l'aumento del numero di famiglie in difficoltà cresce inevitabilmente anche il numero di minori che hanno bisogno di sostegno

La situazione non è sicuramente rosea, come non lo sono le previsioni per il resto del 2021. La rete di sostegno all'attività della diocesi sul territorio però è forte e da oggi vede l'arrivo di un nuovo ed importante attore: il gruppo Cassa Centrale. L'Istituto di credito cooperativo ha infatti deciso di donare 1 milione di euro alle Caritas di nove diocesi italiane (Bari, Bologna, Brescia, Cuneo, Padova, Roma, Treviso, Udine e Trento, che riceveranno 100mila euro a testa, più altri 100mila alla Caritas italiana)  per dare supporto alle comunità locali che si trovano ad affrontare la crisi causata dalla pandemia. A Trento i fondi verranno utilizzati proprio per 'rivitalizzare' InFondo Speranza, continuando così a rispondere alle richieste di aiuto di chi è stato colpito più duramente dall'arrivo del Covid. 

"Ogni diocesi - racconta Martinelli - ha presentato una sorta di progetto per utilizzare al meglio i fondi della Cassa Centrale. Avendo già una macchina operativa sul territorio noi abbiamo deciso di puntare sul fondo, con l'obiettivo ulteriore di sostenere i nuclei più bisognosi in un percorso d'accompagnamento insieme ai giovani volontari che hanno aderito a Passi in prossimità, l'iniziativa lanciata dal nostro vescovo Lauro Tisi per aiutare le famiglie a prendere atto delle loro problematiche ed a trovare insieme un modo per risolverle. Sono tanti quelli che in questo momento hanno bisogno d'aiuto - conclude il direttore della Caritas - ma grazie all'impegno di tutti gli attori del territorio che ogni giorno fanno rete insieme in Trentino la solidarietà non si ferma". 

Football news:

L'ex consulente Fiorentina ha ricevuto un anno di libertà vigilata per la morte di Astori. Ha falsificato i documenti che permettevano al calciatore di giocare
Il Barcellona vede Kamaving, Locatelli e Merino sostituire Busquets
In Coppa Italia giocheranno solo le squadre di Serie A e B. I club di Serie C non parteciperanno più al torneo
Barcellona ha tenuto colloqui preliminari con Aguero sulla transizione in estate
Mourinho vuole rinnovare la composizione del rum. Il club è Interessato a Isco, Mata, Dyer, Sanssouci e altri
Hazard non può rimanere nella vita reale per un secondo. Canale spagnolo El Chiringuito del riso Hazarda dopo la retrocessione del Real madrid dalla Champions League
Neymar ha sospeso i negoziati con il PSG sul contratto a causa dell'interesse del Barça