Italy

Coronavirus, migliorano le condizioni dell’assessore lombardo Mattinzoli: resta ricoverato a Brescia

L’assessore Alessandro Mattinzoli (Facebook)
in foto: L’assessore Alessandro Mattinzoli (Facebook)

Sono in costante miglioramento le condizioni di salute dell'assessore regionale allo Sviluppo economico della Lombardia, Alessandro Mattinzoli. La buona notizia giunge dal suo entourage, preoccupato come tutti i colleghi di giunta per il 60enne assessore, ricoverato da ormai oltre tre settimane in ospedale a causa del Coronavirus.

Alcuni giorni fa aveva spiegato: Bisogna avere pazienza

Mattinzoli, politico e imprenditore bresciano già sindaco di Sirmione dal 2009 al 2018 e vice presidente della Provincia di Brescia dal 2016 al 2018, dopo essere risultato positivo al Covid-19 era stato ricoverato inizialmente nell'ospedale di Desenzano del Garda, sua cittadina d'origine. Da lì era poi stato trasferito agli Spedali Civili di Brescia, dove era stato sottoposto alle cure per trattare una brutta polmonite e la febbre alta. "Lo spirito è positivo e buono – aveva detto l'esponente della giunta leghista lo scorso 3 marzo a Fanpage.it -. Sono tranquillo, chiaro che la febbre alta da quattro giorni un po' ti debilita. Mi hanno messo anche l'ossigeno, però direi che tutto sommato ci sta, è nell'ordine delle cose. Bisogna avere pazienza e aspettare che le cure facciano effetto".

Dopo un repentino peggioramento, le condizioni dell'assessore sono migliorate

Dopo queste sue dichiarazioni purtroppo le condizioni di salute dell'assessore erano peggiorate. Già negli scorsi giorni tuttavia il governatore lombardo Attilio Fontana nel corso di uno dei consueti incontri con la stampa aveva rilasciato dichiarazioni tranquillizzanti, riferendo di un miglioramento. Miglioramenti che sono stati confermati anche oggi a Fanpage.it: l'assessore continua comunque a rimanere ricoverato all'ospedale di Brescia, come prevede il protocollo per la cura del Coronavirus. L'assessore non parlerà però al momento con la stampa, ma lo farà solamente quando la battaglia contro il virus sarà definitivamente  vinta.