Italy

Coronavirus, morto l’attore Mark Blum: recitò ne I Soprano e in CSI

Leggi anche

JustinBieberindirettafan

Lifestyle

Durante una diretta instagram una fan di Justin Bieber si è mostrata completamente senza veli.

ChiaraFerragnisenzatrucco

Lifestyle

Chiara Ferragni si è mostrata senza un filo di trucco e ha comunque sedotto i fan dei social.

DocNelletuemanistoriavera

Lifestyle

Doc – Nelle tue mani è tratta da una storia che ha dell’incredibile. Ma cosa c’è di vero nella fiction con Luca Argentero?

AdrianoCelentanoMoriMuti

Lifestyle

Claudia Mori ha rilasciato una dichiarazione inaspettata sul tradimento di suo marito, Adriano Celentano, e Ornella Muti.

È morto per le conseguenze del coronavirus l'attore Mark Blum, noto per aver recitato in Mister Crocodile Dundee e nella serie Mozart in the Jungle.

mark-blum

Il coronavirus continua a mietere vittime anche nel mondo dello spettacolo come nel caso dell’attore Mark Blum, morto nella giornata del 26 marzo all’età di 69 anni. Blum era noto per aver recitato negli anni ’80 in film come Cercasi Susan Disperatamente e Mister Crocodile Dundee, anche se negli ultimi anni era ritornato sul piccolo schermo con la serie tv Mozart in the Jungle, nella quale prese parte a trenta episodi.

Coronavirus, morto Mark Blum

Nato a Newark, nello stato del New Jersey, nel 1950, Blum inizio la sua carriera come attore teatrale, per poi fare il debutto sul grande schermo soltanto negli anni ’80 quando partecipo al film Cercasi Susan Disperatamente a fianco di Madonna e Rosanna Arquette. In seguito prese parte al primo capitolo della fortunata saga Mister Crocodile Dundee, dove ricopriva il ruolo di Richard Mason, per poi cambiare completamente genere con il thriller Il Presidio assieme a Sean Connery.

Nel frattempo, Blum iniziò una parallela carriera nelle serie televisive partecipando a programmi come Pappa e Ciccia, Miami Vice, Frasier, CSI e I Soprano.

Negli ultimi anni era entrato come personaggio fisso nella serie tv Mozart in the Jungle, nella quale interpretava il personaggio di Unione Bob.

Il messaggio della nipote


Sui social in queste ore sono numerosi i messaggi di cordoglio di personalità del mondo dello spettacolo, ma anche di familiari come la nipote che su Twitter scrive: “Mio zio, Mark Blum, era conosciuto sul palcoscenico con molti nomi da molte persone nel corso degli anni. Ma per me, era solo lo zio Mark. Come potete immaginare, la mia famiglia è devastata. Leggere i tweet e vedere quante persone lo hanno amato e rispettato è più speciale di quanto tu possa mai sapere”.