Italy

Coronavirus Napoli, morto Maurizio Gallo, 46 anni, storico commerciante di Torre Annunziata

Maurizio Gallo, consulente finanziario molto conosciuto a Torre Annunziata (Napoli), è morto per Coronavirus nella mattinata di oggi, 26 marzo, nell'ospedale Cotugno di Napoli. L'uomo, 46 anni, era stato ricoverato alcuni giorni fa, con sintomi del Covid-19, e le sue condizioni erano parse in miglioramento; fino alla notte scorsa, quando c'è stato un improvviso tracollo che lo ha portato poche ore dopo alla morte. Lo ha comunicato il sindaco della cittadina della provincia di Napoli, Vincenzo Ascione. "L'amministrazione comunale – scrive in una nota – si stringe intorno ai suoi cari ed esprime le più sincere e sentite condoglianze per questo profondo momento di lutto".

A Napoli Maurizio Gallo si era trasferito da alcuni anni, dopo il matrimonio, e lavorava nella grande distribuzione; apparteneva a una storica famiglia di commercianti di Torre Annunziata, dove sono in molti a stringersi intorno alla famiglia per il lutto. Il 46enne è la seconda vittima del coronavirus originaria di Torre Annunziata; la prima era stata un uomo di 75 anni, deceduto tre giorni fa, lo scorso 23 marzo, mentre era ricoverato nell'ospedale di Boscotrecase (Napoli).

Oggi è purtroppo morto anche Alfonso Migliorini, il ferroviere di 53 anni di Agropoli che era ricoverato nell'ospedale San Luca di Vallo della Lucania (Salerno). L'uomo era tra quelli trattati con il Tocilizumab, il farmaco anti-artrite che ha mostrato avere degli effetti positivi anche sui sintomi della Covid-19, riuscendo a ridurre i danni causati dalla polmonite virale interstiziale. A Napoli il farmaco ha dato risultati incoraggiati: quattro pazienti gravi sono stati estubati dopo il trattamento.