Italy

Coronavirus: Nba, Lakers "tutti negativi al covid-19"

I giocatori dei Lakers sono tutti usciti dal periodo di isolamento dopo che due di loro (di cui non è mai stato diffuso il nome) erano stati trovati positivi al coronavirus. La formazione di Los Angeles, insieme ai Bucks dominatrice del campionato in Nba, era entrata in allarme ai primi di marzo, prima ancora del caso di Rudy Gobert (che poi il 12 marzo ha portato alla sospensione del campionato) dopo la partita contro i Brooklyn Nets, visto che quattro di loro (fra i quali Kevin Durant) erano risultati contagiati. Isolamento e controlli per tutti i giocatori del team californiano, e ora il responso atteso: nessun giocatore ha più sintomi del virus. Il team ha fatto sapere che "continuerà a seguire le linee guida per la salute e la sicurezza stabilite dai funzionari governativi e dalla NBA stessa", pertanto i giocatori dovranno comunque restare nelle proprie abitazioni.
   

Football news:

C'è una reale possibilità che 50-60 Club falliscano. Il proprietario di Huddersfield sulle conseguenze della pandemia
Valverde sulla partita Con Man City: vogliamo giocare in modo da andare avanti. Il Real farebbe qualsiasi cosa per questo
Grande selezione dalla Roma: Kafu si apre in area di rigore e aspetta un passaggio, ma invece Totti e Baptistuta segnano capolavori
Zabitzer ha avuto il coronavirus ad aprile
Negli anni ' 90, il club russo ha giocato nel campionato di Finlandia: i calciatori hanno portato sigarette, il presidente è andato in campo. E ' finita a causa del default
Flick su Holand: trascorre la prima stagione, quindi è troppo presto per essere paragonato a Lewandowski
Felix ha allungato il legamento del ginocchio durante l'allenamento. Questo è il suo terzo infortunio in una stagione All'Atlético