Attualità

Il comitato dell’agenzia del farmaco americana ha votato all’unanimità, con un’astensione. La dose per i bambini piccoli sarà pari a un terzo di quella raccomandata per gli over 12 anni

27 ottobre 2021

Coronavirus: bollettino del 26 ottobre 2021
  • La commissione di inchiesta parlamentare che indaga in Brasile sulla gestione della pandemia da Covid-19 ha approvato il rapporto finale che accusa il presidente, Jair Bolsonaro, di nove reati, tra i quali «crimini di lesa umanità». La Commissione, istituita in Senato, ha dato luce verde al rapporto, messo a punto dal principale relatore, il senatore Renan Calheiros, con sette voti a favore e quattro contrari, secondo quanto riportato da G1.

    Il presidente del Brasile Jair Bolsonaro (AP Photo/Eraldo Peres)

  • Il comitato consultivo della Food and Drug Administration ha approvato il vaccino contro il COVID-19 di Pfizer per i bambini di età compresa tra 5 e 11 anni. Il comitato ha votato all’unanimità con un’astensione che i benefici del vaccino in quella fascia di età superano i potenziali rischi, incluso un effetto collaterale correlato al cuore, molto raro negli adolescenti e nei giovani adulti che ottengono un dose maggiore. La dose per i bambini piccoli è un terzo di quella raccomandata per gli over 12 anni.

  • Il conteggio delle infezioni da coronavirus in Bulgaria è aumentato di 6.813 nelle ultime 24 ore: si tratta dell’aumento giornaliero più alto registrato dall’inizio della pandemia. Questo accade mentre il paese meno vaccinato dell’Unione europea è alle prese con una quarta ondata di pandemia, secondo i dati ufficiali di mercoledì. Il virus ha ucciso 124 persone nelle ultime 24 ore, portando il numero totale delle vittime accertate in Bulgaria a 23.440.

    Un laboratorio mobile per test antigenici nella città di Sofia, in Bulgaria (EPA/VASSIL DONEV)

  • La Cina ha registrato ieri 59 nuovi casi di Covid-19, di cui 50 di trasmissione interna (in aumento dai 29 di lunedì) e 9 importati (da 14). Secondo gli aggiornamenti quotidiani della Commissione sanitaria nazionale, i contagi interni sono stati rilevati nelle province di Mongolia Interna (32), Guizhou (5), Shandong e Gansu (4 ciascuno), Ningxia (2) e, infine, tre nella capitale Pechino. Tra le infezioni importate, invece, due sono state rilevate a Shanghai e nel Guangdong, e uno ciascuno a Tianjin, Liaoning, Fujian, Shandong e Guangxi.

  • Oggi in Italia il 75,11% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale. Il 3,41% è in attesa di seconda dose. Complessivamente – contando anche il monodose e i pre-infettati che hanno ricevuto una dose - è almeno parzialmente protetto il 78,51% della popolazione italiana.

    Considerando solo gli over 12, oggetto della campagna vaccinale, rispetto alla platea individuata dal Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 la percentuale di almeno parzialmente protetti è del 86,14% mentre l’82,41% è completamente vaccinato.

    PER APPROFONDIRE:
    • La mappa dei contagi
    • Vaccini in tempo reale
    • Tutto quello che ha scoperto la scienza

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti