Webcam

“Rispetto a quando sarà disponibile il vaccino italiano, penso all’esperienza di Moderna per cui ci sono voluti nove mesi prima che la FDA l’approvasse. Verosimilmente per quello di Reithera si arriverà quindi a settembre-ottobre. Ma non sono un indovino”, è quanto ha detto il presidente di Aifa Giorgio Palù in merito alle tempistiche previste per l’autorizzazione del vaccino italiano sviluppato dall’Inmi Lazzaro Spallanzani in collaborazione con l’azienda Reithera. Palù ha poi parlato anche dei farmaci monoclonali: “Gli anticorpi monoclonali sono un’arma potentissima, hanno un’efficacia dell’80% nel prevenire i ricoveri in ospedale”. .  .a cura di Francesco Giovannetti

facebook
43