Italy

Coronavirus, scatta il coprifuoco dalle 21 alle 5. La decisione della regione

L’Italia è ancora colpita duramente dalla seconda ondata di coronavirus. Il bollettino di venerdì 30 ottobre rilasciato dal ministero della Salute dà conto di 31.084 contagi su 215.085 tamponi analizzati (tasso di positività al 14,5%), con l’indice Rt che è schizzato a 1,7 a livello nazionale. Questo significa che siamo ufficialmente entrati nello scenario 4, quello peggiore che prevede restrizioni importanti e lockdown come unica soluzione per frenare l’epidemia. E crescono i ricoveri.

Lieve calo dei decessi, 199 contro i 217 di ieri, per un totale di 38.321. “Oggi non abbiamo buone notizie, i nuovi casi dai 26.800 di ieri sono saliti a 31.084”, ha detto il direttore generale della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, intervenendo al punto stampa al ministero sulla situazione epidemiologica. Notizia di poco fa la decisione della Valle D’Aosta di inasprire ulteriormente le misure per cercare di contenere al più presto il dilagare del contagio. (Continua dopo la foto)

Il presidente della regione italiana, Erik Lavevaz, ha infatti comunicato che ci sarà il coprifuoco dalle ore 21 alle ore 5 del giorno successivo. I valdostani potranno uscire dalle proprie abitazioni esclusivamente per motivi lavorativi, necessità e urgenza o per motivazioni di salute. Queste le parole del politico: “Bisogna evitare che l’ospedale vada in crisi, negli ultimi 10 giorni i numeri sono aumentati velocemente”. E infatti la Valle D’Aosta ha un primato molto negativo. (Continua dopo la foto)

Questa regione è quella che ha contato più contagi in rapporto alla popolazione. E gli ospedali stanno vivendo momenti di grosse difficoltà. I posti letto occupati sono già circa due terzi del totale. Inoltre, è classificata tra le regioni più ad alto rischio, assieme a Abruzzo, Basilicata, Liguria, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana e Veneto. Stanno messe peggio, visto che hanno raggiunto già lo scenario 4 dell’emergenza, solamente Calabria, Emilia-Romagna e la provincia di Bolzano. (Continua dopo la foto)

La Valle D’Aosta ha registrato la settimana scorsa 1.135 casi ogni 100 mila abitanti. Il governatore Lavevaz ha aggiunto: “L’obiettivo del coprifuoco è di dare tempo al sistema sanitario di rinormalizzarsi”. L’ordinanza avrà al suo interno misure per quanto riguarda gli esercizi commerciali e l’accesso all’interno dei negozi, che sarà permesso ad una sola persona per famiglia.

Coronavirus, bollettino drammatico. Esplosione di positivi, 11 regioni ad alto rischio

Football news:

Griezmann su Messi: ammiro Leo e lui lo sa. Abbiamo un ottimo rapporto
Rooney su quello che potrebbe passare a barca nella stagione 2010/11: riflettendo su di esso. Potrebbe adattarsi perfettamente
Evviva, in Inghilterra il pubblico sarà di nuovo in tribuna! Fino a 4000 e non ovunque, ma i club sono felici 😊
Sulscher sulla partita con Istanbul: questi sono i campioni della Turchia, sarà difficile
Gasperini sulla nomination per il miglior allenatore dell'anno: se batteremo il Liverpool, forse guadagnerò qualche voto
Julian Nagelsmann: Lipsia vuole dare al PSG quella sensazione di finale di cui parlano
Tuchel Pro Champions League: Leipzig-la finale del nostro gruppo