Italy

Coronavirus, Speranza: “Per vedere la luce ci vorranno sei mesi”

L’intervista del ministro Speranza a ‘Frontiere, festival della Salute’: “Ci attendono mesi di resistenza”.

ROMA – Intervistato a Frontiere, festival della Salute il ministro Speranza è ritornato sull’emergenza coronavirus: “Ci attendono mesi di speranza. Penso che in tempi brevi arriveranno segnali incoraggianti per cure e vaccini, il punto è come resistiamo a questi mesi – ha detto il titolare del Dicastero della Salute, riportato da La Repubblicaci vorranno sei mesi per vedere la luce, ma questo non vuole dire azzerare il virus. All’inizio ci saranno poche dosi di vaccino e come Italia abbiamo scelto prima i medici e operatori sanitari e poi fragili e anziani […]“.

Le armi – ha aggiunto Speranza – cominciano ad essere tante e voglio dare un messaggio di ottimismo. E’ ancora dura, ma alla fine la battaglia la vinceremo“.

“Nessun conflitto tra questioni sanitarie ed economiche”

Il ministro Speranza si è soffermato anche sul conflitto tra sanità ed economia: “Non c’è nessun conflitto. Più insistiamo nella battaglia sanitaria e più saremo forti nel vincere la ripresa economica. Basta con i tagli, dobbiamo investire. La parola chiave è prossimità e il primo luogo di cura la casa […]. Con i soldi del decreto rilancio siamo passati al 6,7% per l’assistenza domiciliare. Il mio primo obiettivo è rendere l’Italia il primo Paese Ue per assistenza domiciliare per over-65 e dobbiamo superare la media del 10%“.

Roberto Speranza
Roberto Speranza
Roberto Speranza

La scuola

Chiusura sulla scuola: “A decidere sui tamponi e misure deve essere l’autorità sanitaria. Si tratta della sfida più importante perché chiuderle è stata la scelta più difficile e ora dobbiamo continuare sulla linea della prudenza. Agli italiani dico di vaccinarsi perché quest’anno è ancora più importante ed ottobre è il mese giusto per iniziare. Alle regioni è arrivato il 70% in più di dosi rispetto allo scorso anno“.

Di seguito il video con le dichiarazioni del ministro Speranza

Football news:

Ex giudice Halsey: stupito che Pickford non è stato dato il rosso. Ha messo in pericolo la salute di Van Dyck
Ander Herrera: non ho sentito l'amore dal Manchester United. Il centrocampista del PSG Ander Herrera, che in precedenza ha parlato per il Manchester United, ha parlato del club inglese
Piqué è pronto ad andare per un taglio di stipendio in barca
Eto'o ha accusato France Football di mancanza di rispetto: ho passato 1-2 stagioni a destra, e la prima linea era di 25 anni
Barcellona è preoccupata per la forma di Pjanić. Il club ritiene che non ha lavorato abbastanza in vacanza
Laporte ha sostenuto Van Dyck: mi dispiace, fratello. Nessuna gioia, anche se siamo rivali
Lautaro Martinez: Messi è il migliore del mondo. È sempre un passo avanti rispetto agli altri