Emergenza Covid-19, Uil Fpl Salerno in pressing sui manager dell’Asl e dell’azienda ospedaliera universitaria “Ruggi d’Aragona” per attuare le misure in materia di contenimento del virus. “Stiamo attraversando un periodo critico nelle nostra provincia di Salerno, a causa dell’emergenza Covid-19 - hanno spiegato i vertici del sindacato -. Tutti i lavoratori sono estremamente preoccupati sia per le proprie famiglie, per loro stessi e per le persone accudiscono nelle varie realtà della sanità pubblica e privata accreditata. A chi svolge questo importante ruolo di assistenza, soprattutto quella diretta, occorre dare il maggiore supporto”.

L’appello

Per questo il sindacato ha chiesto la messa a disposizione dei dispositivi di protezione individuale necessari per tale lavoro. “Servono mascherine di protezione del tipo FFP1, FFP2 e FFP3, guanti monouso, ogni e quanta altro necessita per la sicurezza negli ambienti di lavoro. È competenza dei responsabili per la protezione e prevenzione, emanare, previa analisi delle normative vigenti, stringenti misure atte a contenere il rischio di infezione. Sappiamo che è difficile reperire, attualmente, tali strumenti, ma ogni sforzo deve essere fatto. Per garantire sicurezza agli utenti - in stragrande maggioranza fragili - agli operatori e alle loro famiglie. Non è tempo di economizzare risorse economiche per la sicurezza - hanno continuato i vertici della Uil Fpl Salerno -. Sicurezza che occorre ogni giorno ma che in questo momento può mettere a repentaglio la vita degli ospiti e quella dei lavoratori. Per queste ragioni, chiediamo ai manager di Asl e azienda “Ruggi” di attuare le disposizioni in materia di contenimento dell’emergenza coronavirus”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

In Evidenza