Italy

Coronavirus, un respiratore polmonare per due persone: testato il primo prototipo VIDEO

doppio respiratore polmonare
doppio respiratore polmonare

Coronavirus, un respiratore polmonare per due persone: testato il primo prototipo

ROMA – Il doppio ventilatore polmonare capace di far collegare due persone colpite dall’infezione da coronavirus invece che a una salvando in questo modo più vite. Il primo prototipo del macchiario è stato testato in queste ore: a spiegarne il funzionamento è il suo inventore, il professore Marco Ranieri dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna in un video condiviso dal senatore del movimento cinque stelle Stefano buffagni.

“Si era creata una situazione per cui due pazienti non avevano ventilatori erano ventilati a mano e non sapevano come procedere. Allora ci siamo accorti che vi era la possibile collegare un ventilatore a due malati, dopo 48 ore abbiamo testato il primo prototipo e ora è in produzione.  Serve a consentire la ventilazione contemporanea di due malati con un ventilatore”.

Coronavirus, l’inventore del doppio ventilatore polmonare collabora con la Regione Puglia.

Marco Ranieri nei giorni scorsi ha cominciato a collaborare con la Regione Puglia portando in questa regione la sua esperienza. A comunicarlo è tato il presidente della Puglia Michele Emiliano: “Il professore rafforza da oggi la nostra squadra per affrontare l’emergenza Covid-19, con il compito di coordinare e integrare la rete delle terapie intensive. Lo ringrazio per la sua scelta e ringrazio l’Università di Bologna e il suo dipartimento di scienze mediche per averci concesso la sua collaborazione. Lavoreremo fianco a fianco per la lotta a questa malattia. La collaborazione sarà determinante anche per offrire alla Puglia l’esperienza che il medesimo sta facendo nel fronteggiare il Covid19 in Emilia Romagna potendo così anticipare le mosse che devono essere compiute nel nostro territorio”. 

Fonte: Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev