Italy

Cos'è questa storia della cura con anticorpi monoclonali tra tre mesi

Scienza e Covid

L'ottimismo di Rino Rappuoli, ad e chief scientist della Glaxo Vaccines: "Abbiamo accelerato, già a metà dicembre potremo iniziare la sperimentazione della terapia sui pazienti Covid e chiuderla in un mese-mese e mezzo"

Della cura (ipotetica) per la Covid-19 con anticorpi monoclonali si parla da mesi e mesi. "Abbiamo accelerato, già a metà dicembre potremo iniziare la sperimentazione della terapia sui pazienti Covid e chiuderla in un mese-mese e mezzo". Lo dice alla Stampa, in un'intervista a firma di Paolo Russo, Rino Rappuoli, scienziato di fama mondiale, ad e chief scientist della Glaxo Vaccines.

Anticorpi monoclonali e vaccino: quali sono i tempi

I tempi potrebbero essere molto più stretti del previsto, lui sostiene che a febbraio la cura a base di anticorpi monoclonali potrebbe essere già disponibile: "Uno strumento potente", ne parla così anche il presidente dell’Iss Brusaferro. "Dopo l’arruolamento in un mese-un mese e mezzo contiamo di avere i risultati in base ai quali poter chiedere l’autorizzazione al commercio - dice Rappuoli -  La somministreremo prima ai pazienti Covid, così potremo vedere in tempi brevi se funziona così come gli anticorpi monoclonali hanno funzionato per tanti tipi di tumore e di malattie autoimmuni".

Si tratta di "anticorpi selezionati in laboratorio a partire da campioni di sangue di pazienti convalescenti o guariti, e poi ingegnerizzati". Qual è la differenza tra anticorpi monoclonali e vaccino? Rispetto al vaccino sarebbero efficaci subito, nel momento in cui sono somministrati, "mentre il vaccino impiega diverse settimane a diventare protettivo. Ma la loro efficacia dura 4-6 settimane. Dal vaccino ci aspettiamo invece una protezione di anni" diceva qualche tempo fa lo scienziato. Non c'è una gara tra farmaco e vaccino, spiega oggi lo scienziato: " La terapia monoclonale azzera da subito la carica virale e serve soprattutto a guarire chi è già infetto. Serviranno entrambi

"Tre super-anticorpi capaci di impedire per sei mesi la replicazione del virus, anche con piccoli dosaggi, con una semplice iniezione sottocutanea.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

Play Replay Pausa

Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi

Spot

Attiva schermo intero Disattiva schermo intero

Skip

Attendi solo un istante

, dopo che avrai attivato javascript

...
Forse potrebbe interessarti

, dopo che avrai attivato javascript

...

Devi attivare javascript per riprodurre il video.

"Abbiamo stipulato - dice Rappuoli - già un accordo con la Menarini per produrre il farmaco". Ma per trarre conclusioni è ancora presto.

Fonte: La Stampa →
Si parla di

Football news:

Il Real Madrid ha perso dopo L'errore di Courtois al ritmo. L'attaccante Alavesa ha segnato a porta vuota
L'ex-centrocampista Chelsea Ramirez può terminare la carriera. Il giocatore di 33 anni e Palmeiras hanno rescisso il contratto
Dmitry Cheryshev sul coronavirus nel Figlio: non ci sono sintomi speciali. Non c'è nulla da scoraggiare, questa situazione nel mondo
Hazard ha problemi con i muscoli della gamba destra. È stato sostituito in una partita con Alaves
Danilo: la Juventus si sente più forte di tutti nella Serie A, ma dobbiamo lavorare meglio
Hazard sostituito al 28 ° minuto della partita con Alavez. Non ha giocato da agosto a ottobre a causa di un infortunio
Ronald Kuman: i primi 100 Giorni in altri club sono stati più tranquilli, ma sono felice di essere al Barça