Italy

Così la "piccola guerriera di Bergamo" ha sconfitto il coronavirus

Si chiama Beatrice ed è la "Piccola guerriera di Bergamo". Nata lo scorso 11 febbraio, la bimba è risultata positiva al coronavirus. Ora, il terzo tampone ha dato esito negativo e la piccola è guarita. "I primi giorni aveva inappetenza e poi le è salita la febbre", hanno raccontato i genitori, una coppia bergamasca, al Corriere della Sera. Così i due ha portato la loor neonata in ospedale dove è stata sottoposta a tampone. "Come prassi visto il diffondersi del virus le hanno fatto il tampone - ha spiegato la madre -. E da lì, per 20 giorni, non l'abbiamo più vista".

"Ci dicevano che stava bene, ma allora perché non potevo vederla e portarla a casa?", ha continuato la madre che ogni giorno sperava di poter riabbracciare la sua piccola. Secondo i genitori, la neonata si sarebbe infettata lo scorso 26 febbraio quando è stata sottoposta ad una visita di controllo. "Probabilmente si dava per scontato che i bambini fossero immuni data l'esperienza di Wuhan, invece poi non è risultato così", ha dichiarato la madre. La piccola è stata riportata a casa dopo tre settimane. Venti giorni di paura per i genitori che hanno temuto il peggio. "Caratterialmente sono un duro, ma quando mi hanno detto che era positiva al coronavirus ho avuto paura - ha raccontato il padre -. Ci sono stati attimi in cui mi domandavo 'Che cosa sta succedendo?', non ci credevo. Invece c'eravamo dentro". "Ho avuto tanta paura", ha aggiunto la donna.

Ora il terzo tampone ha dato esito negativo. "Quando ce lo hanno detto siamo stati molto felici. Ho pensato che forse era arrivata la fine della nostra sofferenza e che ci preparavamo ad uscire dal tunnel", ha affermato, commossa, la madre.

La donna ha poi lanciato un messaggio a tutti coloro che stanno soffrendo e combattendo contro il virus cinese: "Non mollate, tenete duro. Guardate sempre il lato positivo perché ogni cosa che ci succede ci deve far imparare qualcosa. Io ho fatto così con lei, la pensavo sempre e me la immaginavo tra le mie braccia". "Non ci si deve scoraggiare - ha poi aggiunto il padre -. Tirate fuori la grinta perché con la grinta si vince. Fate come la mia piccola guerriera di Bergamo che già sta vincendo".

Football news:

Fenerbahce e Galatasaray vogliono comprare il difensore della Roma Jesus
Andre Onana: il razzismo fa parte della mia vita quotidiana, ma ho deciso di non ossessionarmi
Mourinho non considera il trasferimento di Coutinho. Lo stipendio di un giocatore è troppo alto per il Tottenham
La spalla ha 10 gol e 10 assist in Bundesliga. Solo messi, Sancho e Gnabri hanno raggiunto questo nella top 5 Campionati Europei
L'avamposto di Torino Baselli ha danneggiato il legamento crociato. Potrebbe perdere il resto della stagione
Jose Mourinho: è tempo di giocare e dare alla gente quello che vogliono. La prima partita è vicina
Marcus Turam si è inginocchiato dopo il gol, rispondendo all'omicidio di George Floyd da parte di un poliziotto