Italy

Covid: Draghi, 'riaperture sì ma con la testa', pressing su Ue per green pass/Adnkronos (4)

Leggi anche

default featured image 3 1200x900 Flash news

Roma, 8 mag. (Adnkronos) - "Anche oggi 17.394 guariti e 532 dimessi dagli ospedali, di cui 42 dalle terapie intensive. Questa settimana chi potrà dire no a #riaperture e #nocoprifuoco?".…

default featured image 3 1200x900 Flash news

(Adnkronos) - Un impegno nella direzione caldeggiata dall'Italia arriva dalla presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen. "Il lavoro legale e tecnico per il 'certificato verde' - spiega al…

default featured image 3 1200x900 Flash news

(Adnkronos) - Mentre in Italia i ministri degli Affari esteri e della Salute, Luigi Di Maio e Roberto Speranza, si incontrano per lavorare insieme al superamento della 'mini quarantena' per…

default featured image 3 1200x900 Flash news

Porto, 8 mag. (Adnkronos) (dall'inviata Ileana Sciarra) - Riaperture sì, "ma con la testa", perché vanificare i sacrifici, invertendo il trend del calo dei contagi e dei morti sarebbe un…

default featured image 3 1200x900 768x576

(Adnkronos) – Ma la questione è molto più complicata di quel che appare. "Prima di tutto il fatto di liberalizzare il brevetto, sia pur temporaneamente, non garantisce la produzione dei vaccini. La produzione di questi vaccini è molto complessa: richiede tecnologia, specializzazione, organizzazione.

Secondo: questa produzione deve essere sicura. La liberalizzazione dei brevetti non garantisce questa sicurezza".

Per questo, per Draghi, "prima di arrivare alla liberalizzazione dei vaccini bisognerebbe fare altre cose più semplici tipo, per esempio, rimuovere il blocco alle esportazioni che oggi gli Stati Uniti, per primi, e il Regno Unito continuano a mantenere. Tenete presente che l'Unione Europea – sono dati di oggi – esporta tanto quanto ha dato ai suoi cittadini, cioè il 50% della produzione dell'Unione è andato al Canada, agli Stati Uniti, al Regno Unito, a mercati che – il Canada non credo – hanno il blocco alle esportazioni.

Quindi questa direi che è la prima cosa che bisogna fare".

"La seconda è accelerare la produzione" attraverso "il trasferimento tecnologico, attraverso l'individuazione di nuovi siti. Noi stiamo facendo tutto questo. Resta il problema che questo va fatto nei Paesi e verso i Paesi i cui abitanti stanno morendo perché non hanno accesso ai vaccini e non hanno denaro. Ci sono vari programmi – se pensate al Covax – di aiuto finanziario a questi Paesi, ma sono a un livello assolutamente insufficienti.

Quindi il vantaggio, il merito di questa proposta, è aver aperto una porta. E mi pare che su questo il Consiglio Europeo sia abbastanza unanime. Questa è una porta aperta, vediamo che cosa significa, poi lo considereremo e decideremo. C'è ovviamente chi protegge di più la “sacralità” del brevetto e c'è chi invece è più aperto su questo, ma di più non c'è. C’è semplicemente il consenso sull’andare avanti".

Football news:

Sansches su 2:4 con la Germania: il Portogallo potrebbe ridurre il ritardo. Hanno giocato ottime squadre
Le mani nel gruppo di morte: la Francia è quasi nei playoff, il Portogallo ha bisogno di almeno un pareggio
Bastian Schweinsteiger: è stato sollevato non solo per 3 punti, ma anche per la partita tedesca
Nunu Gomes: la Germania ha giocato più forte e più intelligente del Portogallo. I problemi sono stati dal primo minuto
Ronaldo ha segnato un gol con un calcio di punizione in una partita contro la Germania
Gozens ha partecipato a 4 gol in porta del Portogallo. È tempo di ricordare la storia della maglietta di Ronaldo
La Francia è in testa nel Gruppo F dopo due turni, Germania e Portogallo sono dietro di un punto