This article was added by the user . TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Covid, Giappone verso la fine della pandemia: come hanno vaccinato l’80% dei cittadini in 4 mesi

Covid, Giappone: da 25mila contagi al giorno all'adesione di massa al vaccino. Cosa li ha spinti a cambiare idea così velocemente

Giappone fine pandemia

Da 25mila a poche decine di casi al giorno: il Giappone in pochi mesi è riuscito ad uscire quasi interamente dalla pandemia Covid, ed ora si è tornati alla normalità.

Covid, Giappone: la situazione attuale

Solo 4 mesi fa il Giappone contava una media di 25mila casi di positivi al giorno, dovuto ad un tasso di vaccinazione molto basso ed una capagna poco efficiente.

Oggi, mentre il mondo Occidentale è terrorizzato dalla quarta ondata e dalla variante Omicron, il Giappone vede i casi al minimo storico: 50 al giorno due settimane fa, un centinaio al giorno in media in questa. I vaccinati con ciclo completo sono il 79% della popolazione e la popolazione nipponica può tirare un sospiro di sollievo.

Covid, Giappone: la bufala dell’Ivermectina e i no vax

Qualche mese fa girava sui social la notizia che Tokyo avrebbe sospeso le vaccinazioni, puntando invece tutto sulle cure, e in specie sull’ivermectina.

Una bufala: non ci sono prove che l’Ivermectina curi efficaciemente il Covid-19, ed il governo giapponese non ha mai dichiarato questa intenzione.

Nonostante questa fake news, è vero che la campagna vaccinale faticò ad ingranare all’inizio. La lentezza nella procedura di somministrazione e la scarsa comunicazione medica in materia hanno fatto sì che prima delle Olimpiadi – svolte a luglio 2021 – solo il 4% della popolazione fosse vaccinata. Una cifra irrisoria.

Covid, Giappone: cosa ha spinto i cittadini a vaccinarsi

Uno dei motivi che ha spinto i cittadini giapponesi a vaccinarsi è stata l’adesione massiccia di politici e amministratori, che sono stati visti come esempi. Ma la causa principale sono state proprio le Olimpiadi. Un afflusso simile di gente – e quindi di possibili contagi – dal resto del mondo ha spaventato i giapponesi, che sono corsi a prenotare il vaccino.

Così tanti vaccini somministrati quasi nello stesso momento e così di recente, hanno proiettato la popolazione giapponese in una fase di relativa “invulnerabilità”.

Per ora però Tokyo tira il fiato.