Tre visoni dell'allevamento Mi.Fo di Capralba, nel Cremonese, sono risultati positivi al coronavirus e l'Ats Valpadana ha deciso che dovranno essere abbattuti 25mila visoni, tutti gli esemplari dell'allevamento che è aperto da più di 40 anni ed è il più grande d'Italia. La decisione è stata presa alla luce della recente ordinanza del ministero della Salute che dopo quanto accaduto in Danimarca - il salto dell'infezione da coronavirus dai visoni all'uomo - prevede l'abbattimento immediato di tutti i capi in caso di positività degli animali. Gli interventi di abbattimento inizieranno nei prossimi giorni e sono affidati a una ditta esterna. Le carcasse degli animali saranno incenerite per evitare al massimo i rischi di contagio.
Coronavirus: tre visoni positivi al Covid a Capralba, ne saranno uccisi quasi 30mila

Potrebbe interessarti: https://www.bresciatoday.it/attualita/coronavirus/capralba-visoni.html