This article was added by the user Anna. TheWorldNews is not responsible for the content of the platform.

Cristiano Ronaldo non segna, lo United cade e Solskjaer ora rischia: “Bisogna cambiare qualcosa”

Il Manchester United ha perso in casa del Leicester la seconda gara in Premier League e ora la vetta della classifica dista 5 punti. Dopo la sconfitta del King Power Stadium tutti gli occhi sono puntati su Solskjaer, la cui posizione inizia a scricchiolare dopo le rassicurazioni delle scorse settimane.

Il Manchester United ha subito la seconda sconfitta stagionale in Premier League contro il Leicester e ora la situazione dei Red Devils inizia ad essere un po' più complicata per la lotta al titolo. Ora la squadra di Ole Gunnar Solskjaer è a -5 dal Chelsea e i primi mugugni nell'ambiente United iniziano a sentirsi. Cristiano Ronaldo non segna da tre partite in campionato, la squadra non sempre appare connessa al match e c'è chi inizia a mettere in dubbio la posizione del tecnico norvegese.

C'è grande dibattito intorno alla prova di CR7 ma è la prestazione di tutto il gruppo a destare stupore: rispetto alle Foxes di Brendan Rodgers lo United ha mostrato una fragilità difensiva e poche idee in fase d'attacco che lanciano un campanello d'allarme all'interno della società. A parlare di questa situazione difficile è stato anche Paul Pogba, che al termine della sfida del King Power Stadium ha ammesso: "Abbiamo concesso goal semplici e stupidi. Se vogliamo vincere il titolo, dobbiamo vincere queste gare, anche se sono difficili. Abbiamo disputato questo genere di partite per diverso tempo e non abbiamo capito quale sia il problema. Dobbiamo trovare la chiave per cambiare, perché meritiamo di perdere. Dobbiamo cambiare qualcosa". 

Subito tutti gli occhi sono passati dal campo a Solskjaer, che sembrava saldo sulla sua panchina e ha perso 2 delle ultime 3 partite in Premier, ovvero quelle in cui Ronaldo non ha segnato. Adesso tutti i riflettori sono puntati sulle prossime due sfide e c'è già chi pensa che possa arrivare un avvicendamento in panchina prima di Natale: ora c'è l'Atalanta in Champions League e poi arriva il Liverpool all'Old Trafford, prima di un calendario che vedrà i Red Devils affrontare il Tottenham, ancora l'Atalanta e il Manchester City. Sarà un mese molto impegnativo per lo United e dai prossimi 20 giorni potrebbe dipendere anche il futuro di Solskjaer.

Come se non bastasse quanto accaduto in campo, ha suscitato scalpore il fatto che la squadra di Manchester abbia percorso circa 120 km per atterrare a Leicester in dieci minuti con un jet privato ma il club ha giustificato il breve volo con un ingorgo sull'autostrada M6. Tutte cose che emergono quando non c'è tranquillità e non arrivano le vittorie. Se fosse accaduto il contrario questa sarebbe stata presa come mossa intelligente. Ma tant'è.